Covid ultime 24h
casi +22.930
deceduti +630
tamponi +148.945
terapie intensive +9

Alessio Vassallo, chi è il protagonista de La concessione del telefono

Di Cristina Migliaccio
Pubblicato il 23 Mar. 2020 alle 20:55
0
Immagine di copertina

Alessio Vassallo, chi è il protagonista de La concessione del telefono

Questa sera, lunedì 23 marzo 2020, va in onda il film La concessione del telefono, tratto dalla penna di Andrea Camilleri e a interpretare il protagonista è Alessio Vassallo. Classe 1983, Vassallo è palermitano doc ma si è trasferito a Roma nel 2007, dove si è poi diplomato presso l’Accademia Nazionale d’Arte Drammatica Silvio D’Amico. In seguito, si è iscritto a un laboratorio di Luca Ronconi e inizia a recitare a teatro, per poi spostarsi in tv e al cinema.

Tra i suoi primi lavori, quelli più importanti, ricordiamo La vita rubata, il film per la tv con Beppe Fiorello e diretto da Graziano Diana. Nello stesso anno, era il 2006, entra nel cast della soap opera Agrodolce, in onda su Rai 3, dove ha interpretato Salvatore Tuccio Cutò.

Il debutto al cinema di Alessio Vassallo è poi arrivato sempre nel 2006, anno fortunato che l’ha visto in un film ad episodi Niente storie: i sequel erano Viola di mare, I baci mai dati, La moglie del sarto, Fino a qui tutto bene e St@lker. In tv invece l’abbiamo visto nel film Edda Ciano e il comunista, nella serie Squadra Antimafia – Palermo oggi 2, nella serie Il giovane Montalbano e nella miniserie Gli anni spezzati – Il giudice. Nel 2018 ha interpretato Marco Vespucci nella serie tv I Medici. L’abbiamo poi visto ne La stagione della caccia – C’era una volta Vigata e in Passeggeri notturni. Alessio Vassallo ha fatto un cameo in uno spot pubblicitario del Ciobar, diretto da Paolo Genovese.

Alessio Vassallo è Pippo nel film La concessione del telefono

Ne La concessione del telefono, tratto dal testo di Andrea Camilleri, Vassallo torna a rendere omaggio a un grande scrittore e alla sua Sicilia. Il film va in onda in prima tv su Rai 1 lunedì 23 marzo 2020 e Andrea interpreta Filippo Genuardi, un uomo convito che ottenere una linea telefonica personale possa portargli grandi vantaggi. “Il mio personaggio è un po’ alla Fratelli Coen, Pippo Genuardi si ritroverà schiacciato tra i poteri forti dello Stato e la Mafia soltanto per aver chiesto una concessione telefonica. Lui è stato molto insistente con continue lettere e verrà messo in mezzo a un ginepraio che porterà alla cosiddetta mala lingua siciliana: una verità che passa di bocca in bocca cambiando. Lui si troverà a vivere un po’ come Ulisse, cercherà di approdare ad Itaca dopo un viaggio incredibile. Avevo letto questo libro, e il mio preferito di Camilleri era un sogno interpretarlo. Siamo stati molto fedeli e Roan è stato bravissimo a trasformare le lettere in immagini”, ha spiegato l’attore a Giornalettismo.

E della sua vita privata? Sappiamo che Vassallo è felicemente fidanzato con Francesca Serra, volto familiare al pubblico Mediaset poiché ha partecipato a Temptation Island come tentatrice. Chi vuole seguire l’attore sui social può farlo su Instagram.

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.