Aenne Burda, la storia vera della miniserie su Canale 5: chi era

Di Antonio Scali
Pubblicato il 1 Lug. 2020 alle 17:49
6
Immagine di copertina

Aenne Burda – La donna del miracolo economico, la storia vera della miniserie su Canale 5

AENNE BURDA STORIA VERA – Aenne Burda è considerata una delle protagoniste del boom economico della Germania. La serie omonima va in onda questa sera, 1 luglio 2020, in prima visione su Canale 5 dalle 21.20. Si tratta di due puntate della durata circa di 90 minuti ciascuna, entrambe trasmesse stasera. Ma qual è la trama della miniserie? Chi era Aenne Burda? Scopriamolo insieme.

Tutto quello che c’è da sapere su Aenne Burda – La donna del miracolo economico

Aenne Burda storia vera: chi era

Nata nel 1909, Aenne ha lasciato la scuola a 17 anni per lavorare come cassiera. Il matrimonio con Franz Burda avvenuto nel 1931, un anno dopo essersi conosciuti, le ha cambiato la vita. Lo stampatore le ha dato una stabilità economica, e soprattutto le ha permesso di realizzare il suo grande sogno: realizzare una rivista che dia la possibilità alle donne di creare abiti a basso prezzo attraverso dei cartamodelli.

Il mio obiettivo”, disse, “è quello di mettere insieme mode pratiche a un prezzo accessibile che possa essere indossato dal maggior numero possibile di donne”. Un sogno presto divenuto realtà. Nel 1949 fonda la sua casa editrice e nasce secondo i suoi gusti la rivista Favorit Moden, che poi cambierà nome in Burda Moden.

La trama completa della serie tv

aenne burda

Nasce così una rivista ancora oggi di grande successo, e che è stato un simbolo della rinascita economica della Germania. Ad oggi, Burda Moden è pubblicato in 90 Paesi ed in 16 lingue differenti. Inoltre è stata la prima rivista occidentale ad essere pubblicata in Unione Sovietica, nel 1987. Aenne Burda è stata poi un esempio e un modello per tante donne della sua epoca non solo per i traguardi raggiunti in campo lavorativo, ma anche per quanto fatto e affrontato nel privato.

La protagonista della miniserie stasera su Canale 5, infatti, ha presto scoperto che il marito aveva una relazione extra-coniugale con Elfriede Breuer. Franz pretende, così come impone la società, che la partner perdoni il tradimento. Per Aenne Burda, secondo la trama, questa è una brutta botta, ma decide di non assecondare le pretese del marito. Così coglie al balzo l’occasione e invece di chiedere il divorzio ottiene che Franz le giri la proprietà della piccola casa editrice della Breuer, in crisi finanziaria, da lui sostenuta in segreto. Nascono così nel 1949 prima Favorit e poi Burda Moden.

Si è ritirata dalla sua professione di editore solo a 85 anni, cedendo la casa editrice ai suoi tre figli, in parti eguali. Suo marito, col quale i rapporti si erano raffreddati del tutto da decenni, era morto nel 1986. Aenne è deceduta nel 2005, naturalmente a Offenburg. Quella di Burda Moden si può definire a buon diritto una vera rivoluzione, considerato il successo avuto in molti Paesi, dalla Russia alla Cina, fino a creare l’attuale Burda Style.

La rivista e la sua ideatrice sono diventate il simbolo di un rilancio d’immagine ed economico per la Germania dopo la grande crisi del secondo conflitto mondiale. Appuntamento questa sera, 1 luglio 2020, dalle 21.20 su Canale 5 con la miniserie Aenne Burda – La donna del miracolo economico.

6
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.