Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Ultimo aggiornamento ore 19:58
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Spettacoli » Sanremo 2019

Rocco Hunt, tutto quello che c’è da sapere sul rapper che duetta con i BoomDaBash a Sanremo 2019

Immagine di copertina

ROCCO HUNT SANREMO 2019 – Rocco Hunt è un giovane rapper italiano che ha ottenuto grande fama grazie al Festival di Sanremo ed è su quello stesso palco che torna nel 2019 per affiancare i Boomdabash, la band salernitana in gara alla kermesse canora.

> QUI LA NOSTRA DIRETTA DEL FESTIVAL DI SANREMO

> QUI LA DIRETTA DELLA QUARTA SERATA DEL FESTIVAL

LEGGI ANCHE: Tutto quello che c’è da sapere sui Boomdabash

Venerdì 8 febbraio 2019 Rocco Hunt affianca il gruppo salernitano per la serata duetti. Ma cosa sappiamo del rapper? Che ha collaborato con tanti artisti italiani come Neffa e Annalisa per esempio. Ma che altro?

Vediamo insieme qualche dettaglio sulla vita privata e pubblica di Rocco Hunt.

Rocco Hunt Sanremo 2019 | Vita privata

All’anagrafe risulta con il nome di Rocco Pagliarulo, ma il suo nome d’arte è Rocco Hunt.

Il rapper italiano è nato a Salerno il 21 novembre 1994 e sin da bambino si è avvicinato al genere hip hop prendendo dimestichezza già a 11 anni con le gare di freestyle.

Il rapper salernitano ha avuto un figlio, Giovanni, nel 2017. L’annuncio era stato comunicato proprio da Rocco Hunt sul proprio account Instagram.

Rocco Hunt Sanremo 2019 | Carriera

Il suo primo mixtape è stato pubblicato nel 2010: si tratta di “A’ music è speranz”.

L’anno seguente, Rocco Hunt ha pubblicato il mixtape “Spiraglio di periferia”, un album all’interno del quale sono presenti tracce di altri artisti come Clementino (con cui ha girato la videoclip “O’ mar ‘e o’ sole”) e ‘Ntò.

Il primo album ufficiale è arrivato nel 2013: il suo titolo è “Poeta urbano” ed è stato anticipato dai brani “Io posso” e “Fammi vivere”.

La grande popolarità è giunta nel 2014 grazie a Sanremo. Rocco Hunt ha partecipato alla sessantaquattresima edizione del Festival vincendo la sezione delle “Nuove proposte” con il brano “Nu juorno buono”, conquistando un nuovo traguardo nello scenario di Sanremo: infatti il brano rap è il primo ad aver vinto nella storia delle “Nuove proposte” del Festival della canzone italiana.

Nello stesso anno di Sanremo, Rocco Hunt ha pubblicato il suo secondo album “‘A verità”, nato grazie alla collaborazione di altri artisti quali Clementino, Ensi, Gemitaiz, MadMan e Nitro e altri cantautori come Federico Zampaglione, Eros Ramazzotti ed Enzo Avitabile.

Sempre nel 2014, Rocco Hunt ha partecipato al talent show “Ballando con le stelle” e ha pubblicato il libro “Il sole tra i palazzi” in collaborazione con Federico Vacalebre.

Ha collaborato in vari album e brani come “Ora o mai più” di Don Joe, “Bella Lucio!” con il brano “Una lacrima” e “Libere” di Deborah Iurato.

Nel 2015 è uscito un nuovo brano di Rocco Hunt intitolato “Vene e vvà”, che ha anticipato il terzo album “SignorHunt”. Nello stesso anno, ha partecipato di nuovo a Sanremo con il brano “Wake up”.

Nel 2017, il rapper ha pubblicato diversi inediti: “Kevvuo'”, “Niente da bere” e “Invece no”. Nel 2018 invece ha distribuito il singolo “Tutte e’ parole”.

Nel 2019, sale sul palco dell’Ariston per duettare con la band Boomdabash in gara al Festival di Sanremo.

Rocco Hunt Sanremo 2019 | Instagram

Il rapper salernitano è molto seguito sui canali social, soprattutto su Instagram (qui il profilo) dove spuntano spesso post della sua vita privata. Qui trovate il profilo Twitter e qui quello Facebook.

Ti potrebbe interessare
Musica / Morto Charlie Watts, batterista dei Rolling Stones
Musica / Il cantante degli Ex Otago: “Devo ritrovare serenità”
Musica / De Gregori difende Salmo: “Gli sono grato. Ingiuste le limitazioni per i concerti”
Ti potrebbe interessare
Musica / Morto Charlie Watts, batterista dei Rolling Stones
Musica / Il cantante degli Ex Otago: “Devo ritrovare serenità”
Musica / De Gregori difende Salmo: “Gli sono grato. Ingiuste le limitazioni per i concerti”
Musica / Salmo: “Ecco perché ho fatto il concerto contro le regole. Fedez, mi stai sul c**zo”
Musica / “Promuovi La Tua Musica”, il 12 settembre a Roma la prima tappa del contest
Musica / Justin Bieber scrive a Simone Biles: “So cosa significa guadagnare il mondo ma perdere la propria anima”
Musica / Rovazzi ha perso il tocco magico
Musica / I Maneskin sono primi al mondo su Spotify: su Instagram le loro foto da bambini
Musica / Antonello Venditti: “Io, bullizzato fino ai 16 anni, ho pensato al suicidio. Il ddl Zan ce l’ho dentro”
Musica / Riccardo Muti: “Sono stanco della vita. Dal MeToo alla musica, non è più il mio mondo”