Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 16:12
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Spettacoli » Musica

La cantante Whitney Houston ha subito abusi sessuali da bambina, lo rivela un documentario

Immagine di copertina
Credit: JOCHEN LUEBKE/AFP/Getty Images

Un documentario presentato a Cannes sulla vita di Whitney Houston ha rivelato le molestie sessuali subite dalla cantante quando era bambina

Dal documentario “Whitney”, presentato al Festival di Cannes 2018, si scopre che la cantante americana Whitney Houston ha subito delle molestie sessuali quando era bambina.

Il film documentario è diretto da Kevin Macdonald e uscirà nelle sale americane il 6 luglio 2018, mentre nei cinema italiani sarà possibile vederlo alla fine del 2018.

La cantante e il fratellastro Gary Houston da bambini sarebbero stati molestati sessualmente dalla cugina Dee Dee Warwick, nipote della madre di Whitney, Cissy Houston.

In un’intervista a Vanity Fair il regista premio Oscar ha raccontato che nei video privati di Whitney Houston, raccolti per realizzare il documentario, si nota che “non era mai a suo agio. Sembrava quasi asessuata. Era bellissima, ma mai particolarmente sexy. Ho visto e girato persone che hanno subito abusi sessuali durante l’infanzia e i suoi modi di fare me li hanno ricordati: come se non fosse a suo agio fisicamente, e forse era la stessa cosa”.

Il regista MacDonald ha raccolto le testimonianze del fratellastro di Whitney Houston, Gary, anche lui vittime di abusi da parte della cugina e dell’assistente della cantante, che riportato la stessa versione dei fatti.

Aunt Mary Jones, assistente di Whitney Houston ha dichiarato: “Non ne ha mai parlato perché se ne vergognava. E pensava di aver fatto qualcosa per far pensare alla cugina di volerlo…”.

La cantate è morta l’11 febbraio 2012 a soli 48 anni per annegamento accidentale nella vasca da bagno, l’autopsia ha rivelato che Whitney Houston faceva uso di droghe, alcol e medicinali e che l’incidente si sia verificato a seguito dell’abuso di queste sostanze.

Il regista scozzese Kevin McDonalds ha diretto anche il film “L’ultimo Re di Scozia” e ha vinto il premio Oscar nel 2000 con il documentario “Un giorno a settembre” che parla del massacro alle Olimpiadi di Monaco del 1972.

Qui il teaser del documentario

Ti potrebbe interessare
Musica / Concertone primo maggio, Ambra Angiolini in lacrime: “La piazza è tornata a vivere, grazie”
Musica / Primo maggio, il gruppo ucraino Go_A apre il concertone con “Imagine” | VIDEO
Cronaca / Concertone 1 maggio, Fedez riaccende le polemiche: “Volevo andarci ma invito s’è perso”
Ti potrebbe interessare
Musica / Concertone primo maggio, Ambra Angiolini in lacrime: “La piazza è tornata a vivere, grazie”
Musica / Primo maggio, il gruppo ucraino Go_A apre il concertone con “Imagine” | VIDEO
Cronaca / Concertone 1 maggio, Fedez riaccende le polemiche: “Volevo andarci ma invito s’è perso”
Musica / Gigi D’Agostino torna a parlare della sua malattia: “Le mie condizioni non sono migliorate”
Musica / “Amo essere una donna”. Adele attaccata sui social per le sue parole ai Brit Awards: “Non è inclusiva”
Musica / La crisi di Bono Vox: “Le canzoni degli U2 mi imbarazzano. Il nome della band? Mai piaciuto”
Musica / Luca Maris su MTV Germany
Musica / Nuovo record per i Maneskin: sono gli italiani più ascoltati al mondo
Musica / I Maneskin aprono il concerto dei Rolling Stones e infiammano Las Vegas
Musica / Fedez, spopola il video “Morire, morire” in cui viene pestato da fascisti e pugnalato da un prete