Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 09:30
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Spettacoli » Musica

La cantante Whitney Houston ha subito abusi sessuali da bambina, lo rivela un documentario

Immagine di copertina
Credit: JOCHEN LUEBKE/AFP/Getty Images

Un documentario presentato a Cannes sulla vita di Whitney Houston ha rivelato le molestie sessuali subite dalla cantante quando era bambina

Dal documentario “Whitney”, presentato al Festival di Cannes 2018, si scopre che la cantante americana Whitney Houston ha subito delle molestie sessuali quando era bambina.

Il film documentario è diretto da Kevin Macdonald e uscirà nelle sale americane il 6 luglio 2018, mentre nei cinema italiani sarà possibile vederlo alla fine del 2018.

La cantante e il fratellastro Gary Houston da bambini sarebbero stati molestati sessualmente dalla cugina Dee Dee Warwick, nipote della madre di Whitney, Cissy Houston.

In un’intervista a Vanity Fair il regista premio Oscar ha raccontato che nei video privati di Whitney Houston, raccolti per realizzare il documentario, si nota che “non era mai a suo agio. Sembrava quasi asessuata. Era bellissima, ma mai particolarmente sexy. Ho visto e girato persone che hanno subito abusi sessuali durante l’infanzia e i suoi modi di fare me li hanno ricordati: come se non fosse a suo agio fisicamente, e forse era la stessa cosa”.

Il regista MacDonald ha raccolto le testimonianze del fratellastro di Whitney Houston, Gary, anche lui vittime di abusi da parte della cugina e dell’assistente della cantante, che riportato la stessa versione dei fatti.

Aunt Mary Jones, assistente di Whitney Houston ha dichiarato: “Non ne ha mai parlato perché se ne vergognava. E pensava di aver fatto qualcosa per far pensare alla cugina di volerlo…”.

La cantate è morta l’11 febbraio 2012 a soli 48 anni per annegamento accidentale nella vasca da bagno, l’autopsia ha rivelato che Whitney Houston faceva uso di droghe, alcol e medicinali e che l’incidente si sia verificato a seguito dell’abuso di queste sostanze.

Il regista scozzese Kevin McDonalds ha diretto anche il film “L’ultimo Re di Scozia” e ha vinto il premio Oscar nel 2000 con il documentario “Un giorno a settembre” che parla del massacro alle Olimpiadi di Monaco del 1972.

Qui il teaser del documentario

Ti potrebbe interessare
Musica / Carlo Conti anticipa le novità di Sanremo: “Tornano le Nuove Proposte. E vorrei Vasco Rossi”
Gossip / Chi è Tony Effe, il rapper nemico di Fedez paparazzato a cena con Chiara Ferragni
Musica / Elodie: "Con il mio corpo faccio quello che voglio"
Ti potrebbe interessare
Musica / Carlo Conti anticipa le novità di Sanremo: “Tornano le Nuove Proposte. E vorrei Vasco Rossi”
Gossip / Chi è Tony Effe, il rapper nemico di Fedez paparazzato a cena con Chiara Ferragni
Musica / Elodie: "Con il mio corpo faccio quello che voglio"
Musica / “Tutti rockers con il cu*o degli altri, poi a fare i DJ e metter musica di me**a”: Ringo contro Victoria dei Maneskin
Musica / Antonello Venditti: "Dopo la separazione volevo suicidarmi, Lucio Dalla mi salvò la vita"
Musica / È morto Charlie Colin, bassista e fondatore dei Train
Musica / È morta Giulia, la protagonista della canzone de Le Vibrazioni
Musica / Allarme per la salute mentale di Britney Spears
Musica / Liberato svela per la prima volta dettagli del suo volto | VIDEO
Musica / Imbarazzo all’Eurovision: la conduttrice prende il telefono di uno spettatore ma iniziano ad arrivare notifiche da Grindr