Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 22:08
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Home » Spettacoli » Musica

I Maneskin e la droga all’Eurovision, la Francia si arrende: “Vittoria meritata, non faremo ricorso”

Immagine di copertina

Eurovision, la Francia non farà ricorso: “Vittoria dei Maneskin meritata”

“La vittoria dei Maneskin è meritata, non faremo ricorso”: la Francia si arrende al successo del gruppo italiano all’Eurovision 2021 dopo le polemiche alimentate dalla bufala dei media francesi sulla presunta sniffata di cocaina del cantante Damiano nel corso della manifestazione canora.

Ad annunciarlo è stata Delphine Ernotte, a capo del servizio pubblico France Télévisions. “Quale che sia il risultato del test antidroga – ha dichiarato in un’intervista al Parisien – la Francia non ha alcuna intenzione di fare ricorso. Il voto è stato estremamente chiaro in favore dell’Italia. La vittoria non è stata rubata ed è questo ciò che conta”.

Subito dopo la vittoria dei Maneskin, infatti, in Francia molti avevano chiesto la squalifica della band dopo aver insinuato che il cantante avesse sniffato cocaina sul tavolo dello studio.

“L’Eurovision è una competizione sana, senza colpi bassi, con molto fair-play e amicizia tra le squadre e bisogna conservare questo spirito” ha aggiunto Delphine Ernotte spegnendo ogni polemica sull’argomento. “Vogliamo vincere, ma l’anno prossimo andremo con piacere in Italia. E vinceremo con lealtà, senza bisogno di reclami”.

Sulla vicenda è intervenuta anche Barbara Pravi, la cantante francese arrivata seconda alle spalle dei Maneskin, che ha dichiarato: “Per prima cosa, non mi importa granché. Sono cose che non mi riguardano. Soprattutto, quel che è reale, è che i Maneskin sono arrivati primi grazie al voto della giuria e del pubblico. Dopodiché, se si drogano, se si mettono le mutande al contrario o chissà che, non è una questione che mi riguardi”.

Ti potrebbe interessare
Musica / I Maneskin aprono il concerto dei Rolling Stones e infiammano Las Vegas
Musica / Fedez, spopola il video “Morire, morire” in cui viene pestato da fascisti e pugnalato da un prete
Costume / Orietta Berti a TPI: “Mi vogliono tutti perché faccio audience”
Ti potrebbe interessare
Musica / I Maneskin aprono il concerto dei Rolling Stones e infiammano Las Vegas
Musica / Fedez, spopola il video “Morire, morire” in cui viene pestato da fascisti e pugnalato da un prete
Costume / Orietta Berti a TPI: “Mi vogliono tutti perché faccio audience”
Musica / Morto Charlie Watts, batterista dei Rolling Stones
Musica / Il cantante degli Ex Otago: “Devo ritrovare serenità”
Musica / De Gregori difende Salmo: “Gli sono grato. Ingiuste le limitazioni per i concerti”
Musica / Salmo: “Ecco perché ho fatto il concerto contro le regole. Fedez, mi stai sul c**zo”
Musica / “Promuovi La Tua Musica”, il 12 settembre a Roma la prima tappa del contest
Musica / Justin Bieber scrive a Simone Biles: “So cosa significa guadagnare il mondo ma perdere la propria anima”
Musica / Rovazzi ha perso il tocco magico