Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 11:45
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Home » Spettacoli » Musica

“Fedez si autocensura per soldi”: il rapper non può criticare banche e assicurazioni per contratto

Immagine di copertina

“Niente critiche a banche e assicurazioni”: Fedez si censura per contratto

Mentre imperversa ancora lo scontro tra i vertici Rai e Fedez sul Concertone del 1 maggio, il rapper si ritrova al centro di una nuova polemica: il cantante, infatti, secondo un’inchiesta giornalistica si censura da solo per contratto essendo obbligato dai suo finanziatori a non parlare di banche e assicurazioni.

Lo rivela in esclusiva L’Espresso, che è entrato in possesso dei documenti contrattuali tra Federico Leonardo Lucia, in arte Fedez, e il gruppo Be, suoi azionisti e finanziatori in Doom, la società amministrata Annamaria Berrinzaghi, madre del cantante.

Secondo il settimanale, infatti, il contratto impone a Fedez di non “rilasciare dichiarazioni inerenti al settore bancario e assicurativo che cagionino un danno alla società”.

Se il rapper dovesse infrangere la clausola, il contratto decadrebbe immediatamente. Questo potrebbe comportare un’enorme perdita finanziaria, visto che, secondo il giornale, solo nel 2021 l’accordo tra le due parti dovrebbe fruttare 15 milioni di euro di ricavi.

Attraverso Doom, secondo quanto rivela L’Espresso, Fedez “recluta artisti e li addestra ai social, li coinvolge in spettacoli per le banche e poi li ingaggia con la sua nuova casa discografica”.

L’inchiesta del settimanale, però, tenta di far luce anche su alcune anomalie finanziarie relative alle collaborazioni con Monnalisa e Aeffe (azienda di moda controllata dalla famiglia di Alberta Ferretti), che vedono coinvolta anche Chiara Ferragni, imprenditrice e moglie di Fedez.

Il giornale, infatti, pone l’accento sull’andamento anomalo dei titoli delle due aziende in Borsa, lanciando l’ipotesi che qualcuno potrebbe aver “deciso di giocare di anticipo rastrellando titoli Monnalisa per poi rivenderli sull’onda del rialzo innescato dall’effetto Ferragni”, ovvero prima che venissero annunciate le collaborazioni delle aziende con la Ferragni.

Ti potrebbe interessare
Musica / La crisi di Bono Vox: “Le canzoni degli U2 mi imbarazzano. Il nome della band? Mai piaciuto”
Musica / Luca Maris su MTV Germany
Musica / Nuovo record per i Maneskin: sono gli italiani più ascoltati al mondo
Ti potrebbe interessare
Musica / La crisi di Bono Vox: “Le canzoni degli U2 mi imbarazzano. Il nome della band? Mai piaciuto”
Musica / Luca Maris su MTV Germany
Musica / Nuovo record per i Maneskin: sono gli italiani più ascoltati al mondo
Musica / I Maneskin aprono il concerto dei Rolling Stones e infiammano Las Vegas
Musica / Fedez, spopola il video “Morire, morire” in cui viene pestato da fascisti e pugnalato da un prete
Costume / Orietta Berti a TPI: “Mi vogliono tutti perché faccio audience”
Musica / Morto Charlie Watts, batterista dei Rolling Stones
Musica / Il cantante degli Ex Otago: “Devo ritrovare serenità”
Musica / De Gregori difende Salmo: “Gli sono grato. Ingiuste le limitazioni per i concerti”
Musica / Salmo: “Ecco perché ho fatto il concerto contro le regole. Fedez, mi stai sul c**zo”