Casa mia, il nuovo singolo di Gerolamo Sacco: il videoclip in anteprima su TPI

Il brano fa parte del concept album "Mondi nuovi"

Di Antonio Scali
Pubblicato il 24 Ott. 2019 alle 10:06 Aggiornato il 24 Ott. 2019 alle 10:39
160
Immagine di copertina

Casa mia di Gerolamo Sacco: il video del nuovo singolo in anteprima su TPI

Il videoclip di Casa mia, in anteprima esclusiva su TPI, è come un libro di illustrazioni. Si susseguono immagini simboliche e oniriche, tra realtà e sogno. La distorsione del nostro quotidiano crea connessioni con l’inconscio, dando vita a mondi metafisici. Il nuovo brano del cantautore Gerolamo Sacco fa parte del concept album Mondi nuovi, su etichetta Miraloop e distribuito da Believe.

Il brano fonde l’It Pop con sonorità extra-europee, su un rap incalzante, tra extrabeat e melodico. Di seguito il videoclip della canzone in anteprima:

Casa mia fa parte dell’album Mondi nuovi, che al suo interno contiene: “Casa Mia”, “Stelle Dipinte”, “Momo (Qui)”, “Cinema”, “Deserto”, “Mondi Nuovi”, “La Prima Estate del Mondo”, “110 Decibel”, “Abisso”, “Notte di Foglie, “Sei Come Me, “Il Mondo di Fianco”, “E Sarà Già Passato Tutto”, “Buonanotte Terra (ft. Senatore Cirenga)”, “Weltanschauung”.

“Ho scritto Casa Mia per dire che il pianeta dove viviamo è una meraviglia di cui tutti dovremmo imparare a renderci conto, cogliendo l’occasione per prendere in giro noi umani nella nostra curiosa imprevedibilità. Ho cercato un linguaggio personale che mi consentisse di comunicare anche un disincantato divertimento, nel guardarci da fuori. Noi che andiamo su Marte a cercare batteri “mentre l’Amazzonia muore”. Noi che ci sentiamo originali nei nostri sogni tutti simili fra di loro. Noi siamo così materialisti da aver bisogno di binocoli per guardare davvero ciò che abbiamo intorno”, spiega Gerolamo Sacco.

Casa mia: chi è Gerolamo Sacco

Gerolamo Sacco nasce nel 1980 a Bologna. Inizia ad appassionarsi di musica a 19 anni e a 21 anni entra alla Media Records alla corte di Gigi D’Agostino con cui lavorerà 5 anni come produttore e ideatore. Dopo questo periodo sente l’esigenza di dedicarsi ad altri progetti e sperimentare nuovi suoni, così le strade si dividono.

Nel 2007 si laurea in Storia della Musica Moderna e Contemporanea e in seguito viene ammesso, da autodidatta, al Conservatorio Martini di Bologna dove studierà composizione armonia e contrappunto per 4 anni con il maestro Grandi.

È in questo periodo che prende forma il progetto Miraloop, che debutta alla fine del 2008 come la “prima casa discografica fondata da musicisti”. Nel 2009 Gerolamo forma una band di rock elettronico di cui è producer in studio e tastierista sulla scena, gli Insex: la band però non è destinata a durare, così nel 2011 Gerolamo inizia a buttare giù tutte le sue idee musicali sotto forma di podcast, Gerolandia Express, un “viaggio in treno” in cui presenta tutti i suoi inediti.

Ma è nel 2013 che pubblica il primo disco cantato in prima persona: Alieno. Da questo momento in poi Gerolamo continua a fare dischi e canzoni cercando di dividere il suo progetto cantautorale da altre idee musicali, per le quali crea pseudonimi e ghost project, uno su tutti Ethiopia Ringaracka, progetto reggae-dub fatto di samples africani e ritmi percussivi, il cui primo album Afrofuturism si posiziona per un mese al n.1 della Reggae-Dub chart della Beatport Top100.

Parallelamente, dalle prime pubblicazioni in poi, la voce di Gerolamo cantante e autore dei suoi brani si forma e si trasforma fino a Mondi Nuovi (2019), secondo disco come cantautore.

160
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.