Covid ultime 24h
casi +20.709
deceduti +684
tamponi +207.143
terapie intensive -47

Brian May ha avuto un infarto mentre era in casa per il lockdown

Di Marco Nepi
Pubblicato il 25 Mag. 2020 alle 14:04 Aggiornato il 25 Mag. 2020 alle 14:24
1k

In un video pubblicato sulla sua pagina Instagram, Brian May – chitarrista e fondatore dei Queen – ha rivelato di aver avuto un infarto. Nel racconto, fatto dallo stesso May su IGTV, il chitarrista spiega di essere andato in ospedale per un dolore alla schiena particolarmente fastidioso e di aver scoperto, in seguito alle visite, di avere tre arterie ostruite.

May aveva deciso di andare in ospedale pensando di essersi strappato il grande gluteo che – racconta nel video – gli provocava un dolore tale da “distruggere il cervello”. “Ho messo il ghiaccio nel posto sbagliato per giorni”, ha spiegato May, prima di scoprire che la causa del dolore simile a quello di “un cacciavite conficcato nella schiena”, fosse un nervo sciatico “compresso”.

“15 minuti di dolore”, il racconto di Brian May

Tutto questo succedeva ad inizio mese. “Il resto della storia è abbastanza shockante”, spiega il chitarrista. Durante il periodo passato a curarsi in casa per il lockdown, Brian May è stato colpito da un infarto. “Ho avuto un piccolo infarto, sono stati 15 minuti di dolore in petto, sudore, dolore alle braccia. Il mio dottore mi ha portato in ospedale con la sua auto, ho fatto tutti gli esami e abbiamo visto che c’era un problema e sono stato molto fortunato ad esser stato curato velocemente. Il giorno dopo abbiamo visto che avevo ben tre arterie che erano ostruite e c’era molta pressione su di me per farmi mettere dei bypass ma altri mi hanno detto che non c’era bisogno e che avrei avuto una soluzione molto più veloce con gli stent, ed ho optato per quest’ultima”, ha dichiarato il chitarrista.

Brian May ha spiegato di essere “un tipo in salute, vado in bici, in forma, ho la pressione sanguigna perfetta, mangio in modo salutare” e quindi ha consigliato ai fan: “Anche se pensate di avere un cuore in salute fate dei controlli, anche io lo farò ogni tanto” e poi li ha rassicurati sulle suo condizioni: “Il dolore fisico che sto provando viene da una cosa completamente diversa. In ogni caso sto bene, non mandatemi messaggi di vicinanza perché sto bene, davvero, sono qui e ready to rock!”.

A testimonianza di ciò la didascalia con cui lo stesso May ha raccontato la sua disavventura medica: “Sheer Heart Attack” – album dei Queen il cui titolo significa “puro attacco di cuore” – Il titolo di quell’album mi ha sempre fatto preoccupare un po’. Pensavo che avrebbe potuto offendere chi ha sofferto per un attacco di cuore. Sono sollevato di essere entrato in quel club”.

LEGGI ANCHE:

1. Chi era Freddie Mercury, il leggendario frontman dei Queen

1k
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.