Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 22:20
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Spettacoli

Edoardo Leo ricorda Gigi Proietti recitando il sonetto composto per Alberto Sordi: “Tu non sei soltanto un grande attore, sei tanto di più”

Edoardo Leo ricorda Gigi Proietti recitando il sonetto composto per Alberto Sordi: “Tu non sei soltanto un grande attore, sei tanto di più”

Oggi giovedì 5 novembre si sono tenuti a Roma i funerali di Gigi Proietti, l’attore romano scomparso lunedì 2 novembre, nel giorno del suo ottantesimo compleanno. Tutti i principali volti del mondo dello spettacolo, del teatro e del cinema si sono riuniti prima al Globe Theatre di Roma, il teatro elisabettiano che Proietti ha diretto per 17 anni dopo aver fortemente voluto e sognato il suo allestimento, insieme alle figlie e alla moglie. Tra gli attori presenti, Paola Cortellesi, Enrico Brignano, Marisa Laurito ed Edoardo Leo. Alla cerimonia anche l’ex sindaco di Roma Walter Veltroni e il governatore del Lazio Nicola Zingaretti.

Nel suo discorso sul palco del Globe durante la commemorazione che ha preceduto i funerali alla Chiesa degli Artisti di Piazza del Popolo, Edoardo Leo ha letto le parole che lo stesso Proietti aveva composto in occasione dei funerali di Alberto Sordi, adattandole alla scomparsa dell’attore tanto amato dai colleghi e dal pubblico. “Starai dicendo ‘Che state a fa’? Vi vedo tutti tristi nel dolore. E c’hai ragione, tutta la città sbriluccica di lacrime e ricordi’. Ti ricordi queste parole? Le hai scritte tu e noi te le rubiamo anche stavolta, perché anche se non ci possiamo abbracciare ci siamo tutti qui a ringraziarti stretti stretti, che tu non sei soltanto un grande attore, sei tanto di più, sei Gigi Proietti”.

Il sonetto composto da Gigi Proietti per Alberto Sordi

Io so sicuro che nun sei arivato, ancora, da San Pietro in ginocchione, a mezza strada te sarai fermato, a guardà, sta fiumana de persone.  Te rendi conto sì che hai combinato? Questo è amore, sincero, è commozione, rimprovero perché te ne sei annato, rispetto vero, tutto per Albertone.

Starai dicenno ‘ma che state a fa? Ve vedo tutti tristi, ner dolore’ e c’hai ragione. Tutta la città sbrilluccica de lacrime e ricordi, che tu nun sei sortanto un grande attore, tu sei tanto de più, sei Alberto Sordi

Leggi anche:  Funerali di Gigi Proietti: l’ultimo saluto all’attore romano in Piazza del Popolo
Ti potrebbe interessare
TV / Grande Fratello Vip 2022-2023, nomination: i concorrenti nominati oggi, 6 febbraio
TV / Grande Fratello Vip 2022-2023, eliminati oggi: chi è stato eliminato?
TV / O Bag, qual è l’azienda dell’ultima puntata di Boss in incognito 2023
Ti potrebbe interessare
TV / Grande Fratello Vip 2022-2023, nomination: i concorrenti nominati oggi, 6 febbraio
TV / Grande Fratello Vip 2022-2023, eliminati oggi: chi è stato eliminato?
TV / O Bag, qual è l’azienda dell’ultima puntata di Boss in incognito 2023
TV / Boss in incognito 2023: le anticipazioni dell’ultima puntata del docu-reality di Rai 2
TV / Death Race: tutto quello che c’è da sapere sul film
TV / Grande Fratello Vip 2022-2023: le anticipazioni della puntata di oggi, 6 febbraio
TV / Top Gun – Maverick: tutto quello che c’è da sapere sul film
TV / Black Out – Vite sospese: le anticipazioni (trama e cast) della quarta e ultima puntata
TV / Boss in incognito 2023 streaming e diretta tv: dove vedere il docu-reality con Max Giusti
TV / Black Out – Vite sospese streaming e diretta tv: dove vedere la quarta e ultima puntata