Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 08:11
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Spettacoli » Cinema

Smart Cinema USA, l’app cinese per vedere film debutta sugli smartphone degli Stati Uniti

Immagine di copertina

Smart Cinema USA, il “cinema tascabile” cinese debutta sugli smartphone americani

SMART CINEMA USA – Il cinema diventa “tascabile” e a portata di smartphone. Grazie a una nuova app cinese di nome Smart Cinema gli americani potranno ora decidere se guardare i nuovi film in sala cinematografica o comodamente sul proprio telefonino.

La nuova innovativa applicazione è stata ufficialmente lanciata questa settimana, in occasione della quindicesima edizione del Festival annuale cinese-americano del cinema e della tv, a Hollywood.

Secondo Jack Gao, co-fondatore e amministratore delegato di Smart Cinema USA, la nuova tecnologia, combinata con gli smartphone e le reti di telecomunicazione avanzate in 4G o e in 5G, è in grado di trasmettere lungometraggi a tutti i dispositivi mobili in Cina e negli Stati Uniti, una volta che le pellicole arrivano nelle sale.

“È un’idea senza precedenti”, ha detto Gao in un’intervista esclusiva a Xinhua, agenzia di stampa cinese. “La missione di Smart Cinema non è quella di sostituire i cinema ma di completarli”, ha aggiunto il manager. “Le due realtà lavoreranno insieme per offrire vantaggi a entrambe”.

“Il maggior punto debole e ostacolo alla crescita del settore è rappresentato proprio dal modello di distribuzione obsoleto dell’industria cinematografica”, ha sottolineato Gao. Il modello del cinema si fonda su un rapporto “uno a molti”: su un unico schermo viene mostrata una pellicola a tante persone e su un numero di sale limitato ad alcune decine di migliaia. Ora però i cineasti possono distribuire i propri film a miliardi di schermi mobili.

Delle migliaia di film prodotti in Cina e negli Stati Uniti, oltre i due terzi non arrivano mai sul grande schermo. Grazie al modello ad accesso aperto di Smart Cinema, i produttori possono ora eliminare l’intermediario, ottenere maggiori profitti e restare pienamente informati sulle vendite dei biglietti online e sulle strategie pubblicitarie.

Secondo il co-fondatore e amministratore delegato di Smart Cinema USA l’esperienza offerta all’utente e la qualità delle immagini non risulteranno compromesse.
Gao ha sottolineato infatti come l’app sia in grado di scaricare un film in risoluzione 2K in meno di un minuto attraverso la rete in 4G e uno in formato 4K in soli tre secondi con il 5G.

Inoltre, ricorrendo alla tecnologia dei Big Data applicata agli acquisti, i “film tascabili” potranno essere mirati all’esatta categoria di pubblico a cui potrebbero interessare. I film dedicati ai cani, ad esempio, possono essere consigliati agli acquirenti di alimenti per questi animali domestici.

L’app include anche una funzionalità di social network, in modo che gli spettatori possano guardare un film e parlarne con amici, familiari o anche estranei.

Secondo il manager, Smart Cinema aumenterà considerevolmente i consumi di film e gioverà ai registi, agli spettatori e alle società del settore nel loro insieme. “I film sono parte di una forma d’arte moderna e solo il cinema può toccare il profondo del cuore delle persone in tutto il mondo”, ha aggiunto Xia Jun, l’altro socio e co-fondatore di Smart Cinema USA.

Qui tutte le ultime notizie dal mondo del Cinema italiano ed estero
Ti potrebbe interessare
Cinema / Festival del Cinema di Venezia, Benedetta Argentieri a TPI: “Vi racconto il mio film sulle donne dell’Isis”
Cinema / Brad Pitt: "Non riconosco i volti delle persone, ma nessuno mi crede"
Cinema / Gabriele Muccino torna a parlare del fratello Silvio: "Non voglio più vederlo"
Ti potrebbe interessare
Cinema / Festival del Cinema di Venezia, Benedetta Argentieri a TPI: “Vi racconto il mio film sulle donne dell’Isis”
Cinema / Brad Pitt: "Non riconosco i volti delle persone, ma nessuno mi crede"
Cinema / Gabriele Muccino torna a parlare del fratello Silvio: "Non voglio più vederlo"
Cinema / Cannes, donna in topless sul red carpet per protesta contro gli stupri in Ucraina | VIDEO
Cinema / Festival di Cannes, il film d’apertura toglie la “Z” dal titolo dopo le proteste ucraine
Cinema / Sundown, in esclusiva su TPI una clip del film di Michel Franco
Cinema / "La polizia era pronta ad arrestare Will Smith": la rivelazione del produttore della notte degli Oscar
Cinema / “Sono disgustato”: la durissima reazione di Jim Carrey allo schiaffo di Will Smith
Cinema / “Sono fiera di come sia fatto mio figlio”: la madre di Will Smith commenta lo schiaffo agli Oscar
Cinema / “È una vita che lotto per non sentirmi un codardo”: cosa si nasconde dietro lo schiaffo di Will Smith a Chris Rock