Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 22:04
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Home » Spettacoli » Cinema

Serie e film: cosa vedere questo weekend in tv. I consigli del regista Matteo Vicino su TPI

Immagine di copertina
Illustrazione Emanuele Fucecchi/TPI

Cosa vedere questo weekend in tv: la rubrica di TPI

Settimana con poche uscite di rilievo, anche se si segnala l’arrivo a sorpresa della seconda stagione dello splendido “Barry”, su Sky/Now, di cui vi ho parlato la settimana scorsa. La prima puntata è deflagrante, esilarante. Vi aggiornerò sul mio parere finale.

Su Sky, fresco di Oscar e Golden Globe, arriva Minari, a cui mi sono avvicinato con paura come il cane di Pavlov fresco di scossa elettrica, dopo i disastrosi Parasite, Moonlight, Nomadland. Minari è forse il migliore del gruppo, ma in generale questi film mancano della poesia del neorealismo italiano o delle grandi epopee americane. Minari è la storia di una famiglia coreana che vuole evincersi dalla povertà. Ha tratti davvero ingenui, ed alcuni passaggi davvero noiosi.

minari

C’è un grande Will Patton nel ruolo di un reduce di guerra, in generale il film si avvicina molto a una severa depressione post parto o a un Pic Nic sotto la grandine, ma della mietitura politicamente corretta dei film “etnici” è sicuramente il migliore. Anni luce, comunque, da un qualsiasi buon film americano o europeo. Inutile interrogarsi sul perché Hollywood stia facendo questo processo inconscio collettivo di “purificazione” premiando film mediocri, pur che non siano statunitensi o di autori statunitensi, o con interpreti statunitensi. Prendiamo un film noioso a caso tra quelli prodotti da autori occidentali, come “The Company”, lo trovate su Amazon Prime Video, diretto dal maestro Robert Altman, con un giovanissimo e lievemente inebetito James Franco e una splendida Neve Campbell. Il film, in cui la Campbell ha di fatto convinto il regista e prodotto il film, è una sorta di viaggio dentro una compagnia di balletto, il prestigioso Joffrey Ballett. Osservate la maestria registica e la bravura di Altman nel trascinarvi in qualcosa che, no, non è interessante, ma come il balletto si fonda sulla velocità, sul montaggio, sulla bellezza. Un film ipnotico.

Come ipnotico è Dogtooth, di Yorgos Lanthimos, delirante e a tratti esilarante viaggio in una famiglia segregata in una villa, con figli educati all’ignoranza del mondo esterno. Per gli amanti del cinema di classe è un must. Film del 2009 premiato a Cannes, solo ora disponibile sulla piattaforma Sky. Un vero capolavoro surrealista. Impossibile non piegarsi dalle risate al “leccami la tastiera”. Un gioiello.

cosa vedere in tv

Su Netflix, tornando a film più mainstream, non perdetevi Captain Phillips, film di qualche anno fa con Tom Hanks diretto dal grande Paul Greengrass, maestro dell’azione, la storia vera del dirottamento di una nave mercantile americana, un film di grande tensione e tecnica registica, con qualche risvolto sociale. Su Amazon Prime Video trovate il visionario US di Jordan Peele, film con diversi sali scendi ma onirico, e con un finale strepitoso danzato su una musica rap ri-arrangiata al violoncello. Un film fatto da chi il talento per il cinema ce l’ha di certo.

È arrivato su Amazon Prime “Good night, and good luck”, probabilmente il miglior film di George Clooney alla regia, insieme a “Confessioni di una mente pericolosa” di cui abbiamo già parlato. Film elegante, sofisticato, ben diretto, recitato in maniera sublime. Come sempre state alla larga da qualsiasi prodotto italiano contemporaneo, serial o film. Buona visione.

Leggi tutti gli articoli del regista Matteo Vicino su TPI

Ti potrebbe interessare
Cinema / 007- No Time to Die: di James Bond ormai c’è rimasto solo il nome
Cinema / Venezia 78, Sorrentino: “Al funerale dei miei genitori pochi amici. Oggi c’è tutta la classe che siete voi”
Cinema / Venezia 78, è l’anno buono per far tornare il Leone d’Oro in Italia
Ti potrebbe interessare
Cinema / 007- No Time to Die: di James Bond ormai c’è rimasto solo il nome
Cinema / Venezia 78, Sorrentino: “Al funerale dei miei genitori pochi amici. Oggi c’è tutta la classe che siete voi”
Cinema / Venezia 78, è l’anno buono per far tornare il Leone d’Oro in Italia
Cinema / Amanda Knox contro Matt Damon: “Nel film Stillwater si lascia intendere che io sia un’assassina”
Cinema / Claudia Gerini: “Non ho fatto il vaccino, ho paura delle trombosi”
Cinema / “Terra Mia”: il docufilm di Ambrogio Crespi il 27 luglio a San Luca (Reggio Calabria)
Cinema / Gaffe di Spike Lee: svela in anticipo il nome del film vincitore
Cinema / Cannes, Titane di Julia Ducournau è la Palma d’oro. Standing ovation per Bellocchio
Cinema / Morto Libero De Rienzo: le cause della morte dell’attore
Cinema / La vita di Rocco Casalino diventerà un film: venduti i diritti dell’autobiografia “Il Portavoce”