Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 19:59
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Spettacoli » Cinema

Alessandro Borghi sogna di interpretare Regeni: “Ma è difficile trovare un produttore”

Immagine di copertina
Alessandro Borghi e Giulio Regeni

Alessandro Borghi pensa a Giulio Regeni. Dopo l’interpretazione magistrale di Stefano Cucchi, l’attore romano vorrebbe calarsi nei panni del ricercatore friulano torturato e ucciso al Cairo, in Egitto, nel 2016.

Alessandro Borghi è reduce da una stagione fortunatissima, premiato con il David di Donatello e il Nastro speciale per il film sugli ultimi giorni del geometra romano in Sulla mia pelle. In un’intervista a La Repubblica, all’Ischia film festival racconta i suoi prossimi progetti.

“So che sarà difficile fare un altro film come Sulla mia pelle. Non posso entrare nei dettagli, ma per esempio quello che è successo con la Sea Watch è situazione identica a un fatto accaduto durante la seconda guerra mondiale e su cui sto lavorando”, ha rivelato l’attore.

Poi il 32enne romano ha parlato della volontà di raccontare la storia del 28enne di Fiumicello: “Voglio fare un film sulla vicenda di Giulio Regeni, perché non mi va giù. Giulio l’hanno fatto sparire e nessuno se ne assume la responsabilità in nome della diplomazia. Ma la diplomazia va meritata”.

È da qualche tempo, ormai, che Alessandro Borghi sta riflettendo sull’idea di un film dedicato a Giulio Regeni, tanto da iniziare a cercare produttori disposti a farlo, ma la strada sembra tutta in salita: “Ho girato tanti produttori, ho anche detto che sono disposti a produrlo io stesso, ma ho trovato una situazione difficile, almeno in questo momento. Ma abbiamo già dimostrato quale può essere la forza del cinema e sono sicuro che ci saranno tante altre persone che proveranno a raccontare queste storie. Non c’è niente con il potere di empatia immenso del cinema e può raccontare la verità”.

Eppure un film su Giulio Regeni potrebbe riaccendere l’attenzione sull’ingiustizia legata alla morte del giovane ricercatore e far sì che qualcosa si muova. Sulla scia di quanto accaduto con Sulla mia pelle.

Ti potrebbe interessare
Cinema / Cannes, donna in topless sul red carpet per protesta contro gli stupri in Ucraina | VIDEO
Cinema / Festival di Cannes, il film d’apertura toglie la “Z” dal titolo dopo le proteste ucraine
Cinema / Sundown, in esclusiva su TPI una clip del film di Michel Franco
Ti potrebbe interessare
Cinema / Cannes, donna in topless sul red carpet per protesta contro gli stupri in Ucraina | VIDEO
Cinema / Festival di Cannes, il film d’apertura toglie la “Z” dal titolo dopo le proteste ucraine
Cinema / Sundown, in esclusiva su TPI una clip del film di Michel Franco
Cinema / "La polizia era pronta ad arrestare Will Smith": la rivelazione del produttore della notte degli Oscar
Cinema / “Sono disgustato”: la durissima reazione di Jim Carrey allo schiaffo di Will Smith
Cinema / “Sono fiera di come sia fatto mio figlio”: la madre di Will Smith commenta lo schiaffo agli Oscar
Cinema / “È una vita che lotto per non sentirmi un codardo”: cosa si nasconde dietro lo schiaffo di Will Smith a Chris Rock
Cinema / Le prime parole di Jada Pinkett dopo lo schiaffo di Will Smith a Chris Rock
Cinema / Lunana: in anteprima su TPI una clip del film candidato agli Oscar in uscita il 31 marzo
Cinema / “Will Smith è malato di mente”: la pesantissima accusa nei confronti dell’attore dopo lo schiaffo agli Oscar