Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Ultimo aggiornamento ore 22:03
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Spettacoli

Coronavirus, Alessandro Borghese: “Senza l’aiuto dello Stato non posso resistere un altro mese”

Immagine di copertina
Alessandro Borghese

Alessandro Borghese: “Così non vado avanti”

“L’assenza dello Stato sta radendo al suolo la ristorazione italiana. Non solo manca sostegno economico a un settore che è il fiore all’occhiello del Paese, ma anche le regole per iniziare a progettare la ripartenza non ci sono”, così il cuoco Alessandro Borghese ha commentato in un’intervista al Corriere della Sera le conseguenze della pandemia sul mondo della ristorazione in Italia, dove molti locali rischiano di chiudere e anche il suo, il Lusso della Semplicità, a Milano, ha incontrato difficoltà dall’inizio dell’emergenza. E ora non sa come orientarsi nella Fase due.

“Ora siamo fermi. È tutto chiuso. E sto anticipando l’assegno della cassa integrazione ai miei 64 collaboratori: non potevo permettere attendessero mesi prima dell’arrivo dei fondi a causa della burocrazia. Ma così non si può resistere a lungo. Un altro mese. Se le cose non si smuovono dovrò decidere cosa fare con il personale, le spese d’affitto e le bollette. Ma è un’evenienza in cui spero di non dovermi trovare”, ha dichiarato Borghese.

E sulla possibilità che i ristoratori si ritrovino a dover autorizzare un pranzo o una cena a seconda che i commensali siano amici o parenti, il giudice di “Quattro ristoranti”, ha dichiarato: “Una stupidaggine. Qualcuno dovrà domandare ai clienti se sono parenti e in caso contrario dividerli? Non scherziamo, chi verrà insieme sarà cosciente di quello che fa. Mi preoccupa, invece, che possa essere richiesto il distanziamento in cucina. Il fine dining ha piatti che richiedono anche due o tre persone per la preparazione. Inoltre, non è il mio caso, ma tantissimi locali (anche stellati Michelin, ndr) hanno cucine minuscole e non potrebbero mai adeguarsi”, ha osservato Borghese.

Leggi anche:

1. Alessandro Borghese: carriera, vita privata, moglie, figlio 2. Bar, ristoranti, parrucchieri, negozi e palestre: le regole per la riapertura 3. Coronavirus, l’intervista al direttore dello Spallanzani Francesco Vaia | VIDEO

TUTTE LE ULTIME NOTIZIE SUL CORONAVIRUS IN ITALIA E NEL MONDO

Ti potrebbe interessare
TV / Il Collegio 6, eliminati: chi è stato eliminato (espulso) oggi
TV / Revolt: tutto quello che c’è da sapere sul film su Sky Cinema
TV / Imma Tataranni 2 – Sostituto procuratore streaming e diretta tv: dove vedere la seconda stagione
Ti potrebbe interessare
TV / Il Collegio 6, eliminati: chi è stato eliminato (espulso) oggi
TV / Revolt: tutto quello che c’è da sapere sul film su Sky Cinema
TV / Imma Tataranni 2 – Sostituto procuratore streaming e diretta tv: dove vedere la seconda stagione
TV / Le Iene Show 2021: anticipazioni, servizi, conduttrice e streaming di oggi, 26 ottobre
TV / DiMartedì, le anticipazioni e gli ospiti della puntata di stasera 26 ottobre 2021 su La7
TV / Imma Tataranni 2 – Sostituto procuratore: la location della fiction
TV / Il Collegio 6 streaming e diretta tv: dove vedere la prima puntata
TV / Fuori dal coro: anticipazioni e ospiti della puntata di stasera, martedì 26 ottobre 2021
TV / Imma Tataranni 2 – Sostituto procuratore: le anticipazioni della prima puntata
TV / Imma Tataranni 2 – Sostituto procuratore: la trama della seconda stagione