Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 22:09
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Senza categoria

Procedura infrazione, il commissario Ue Moscovici all’Italia: “La mia porta sempre aperta”

Immagine di copertina

Procedura infrazione, Moscovici a Italia: “La mia porta sempre aperta”

Procedura infrazione dichiarazioni Moscovici – Pierre Moscovici, commissario UE agli Affari economici, si è detto pronto a dialogare con il governo italiano per evitare la procedura di infrazione nei confronti dell’Italia.

TUTTO QUELLO CHE C’È DA SAPERE SULLA PROCEDURA DI INFRAZIONE

“La mia porta resta sempre aperta” ha dichiarato Moscovici ai giornalisti che lo hanno interpellato sull’argomento.

L’ex ministro delle Finanze francese, poi, ha sottolineato che la procedura di infrazione per il debito eccessivo dell’Italia è assolutamente giustificata.

Secondo Moscovici, infatti, “I dati del 2018 per l’Italia sono problematici perché il debito sale e il deficit strutturale invece di calare peggiora dello 0,1 per cento”.

E se i dati del 2018 non sono buoni, quelli del 2019 non sembrano essere migliori, nonostante il governo italiano si fosse impegnato, nello scorso dicembre, si fosse impegnato a non peggiorarlo.

Moscovici, poi, ha detto che spetta all’Italia indicare una soluzione su come evitare la procedura.

Il politico francese ha poi aggiunto: “Siamo sempre pronti ad uno scambio di vedute su cifre, fatti, ed elementi oggettivi, e dobbiamo farlo ora”.

Interpellato sullo stato di salute degli altri Stati membri, poi, Moscovici ha detto che proporrà di chiudere la procedura per deficit eccessivo per la Spagna e ha giustificato lo sforamento al 3 per cento della Francia, dichiarando che è solo temporaneo.

“I criteri di deficit e debito sono rispettati e per quanto riguarda il debito il rispetto della Francia del braccio preventivo è considerato un fattore rilevante per non aprire una procedura” ha concluso Moscovici.

TUTTO QUELLO CHE C’È DA SAPERE SULLA PROCEDURA SUL DEBITO

Conte: “Farò di tutto per evitare la procedura di infrazione europea”

Ti potrebbe interessare
Esteri / I video dell’esecuzione dei civili a Bucha: le nuove prove pubblicate dal New York Times
Economia / Il paradosso delle sanzioni: dall’invasione l’Italia ha quadruplicato le importazioni di petrolio russo
Esteri / Sfida sui ghiacci: la guerra dell’Artico tra Nato e Russia
Ti potrebbe interessare
Esteri / I video dell’esecuzione dei civili a Bucha: le nuove prove pubblicate dal New York Times
Economia / Il paradosso delle sanzioni: dall’invasione l’Italia ha quadruplicato le importazioni di petrolio russo
Esteri / Sfida sui ghiacci: la guerra dell’Artico tra Nato e Russia
Esteri / La figlia di Putin sta con uno Zelensky: la relazione segreta di Katerina con il coreografo Igor
Cronaca / Mali, tre italiani e un togolese rapiti da uomini armati: sequestrata una coppia con bambino
Esteri / Nato, Mosca alla Svezia: “Convochi referendum, il sostegno è basso”
Esteri / Guerra in Ucraina, Zelensky: "Fase finale sarà più sanguinosa". Mosca: "Azovstal è nostra"
Esteri / Vaiolo delle scimmie, l’Oms avverte: “Quadro in rapida evoluzione”
Esteri / Sparatoria in una scuola in Germania: almeno un ferito, fermato un sospetto
Esteri / La gaffe di George W. Bush: “La brutale invasione dell’Iraq… volevo dire “dell’Ucraina” | VIDEO