Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 06:10
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Home » Politica

Le sardine invadono Palermo, in 4mila in piazza: “Populisti, la festa è finita”

Immagine di copertina

Le sardine invadono Palermo, in 4mila in piazza: “Populisti, la festa è finita”

Anche Palermo “non si Lega” e scende in piazza: oggi, venerdì 23 novembre 2019, il capoluogo siciliano si è trasformato nell’ennesima roccaforte del movimento spontaneo di protesta delle sardine. Una piazza Verdi gremita di gente, almeno 4mila persone (anche se gli organizzatori parlano di una partecipazione maggiore, fino a 10mila persone) pronte a manifestare al grido di “Populisti, la festa è finita”.

Davanti al teatro Massimo si sono ritrovati tantissimi palermitani. Giovani, ma non solo. In mezzo al corteo c’erano lavoratori, pensionati e studenti. Uomini e donne. Il messaggio, scritto su cartelloni e striscioni, è giunto ancora una volta chiarissimo ai palazzi del potere e a quei partiti che negli ultimi anni hanno fatto dell’aggressività e dell’intolleranza il loro cavallo di battaglia.

Salvini a TPI: “Le sardine? Pericolo per la sinistra, che ha bisogno di 4 ragazzini per riempire le piazze” | VIDEO
Sardine, il leader a Salvini: “Abbiamo imparato a fare il tuo lavoro in sei giorni”

“Avete rovesciato odio e bugie, mescolando verità e menzogne – ha urlato Chiara Puccio, una delle “sardine” in piazza – ma ora la corda, troppo tesa, si è spezzata. Non c’è bisogno che venite a liberarci. Siamo noi a doverci liberare della vostra presenza ossessiva”.

“Noi reclamiamo la politica del confronto vero e dei valori. E siamo qui – ha ribadito poco dopo Leandro Spilla, un altro degli organizzatori – per dire che consideriamo la diversità una ricchezza. Finora c’è stata una narrazione aggressiva. Invece abbiamo bisogno di una politica che sappia prima di tutto ascoltare le ragioni degli altri”.

Non sottovalutate le sardine: possono essere l’inizio di qualcosa di grande
Le 6.000 Sardine registrano il marchio in Ue e si ritrovano in piazza anche a New York

Nella folla erano presenti anche il sindaco di Palermo, Leoluca Orlando, e il suo vice Fabio Giambrone. L’amministrazione comunale, del resto, aveva annunciato la propria adesione alla manifestazione. In piazza però non ci sono stati partiti o bandiere. Solo tantissime sardine: di gomma, disegnate sui cartelloni, appese al collo. “Siamo tanti, siamo più forti di loro”, gridavano alcune persone.

L’invito dei manifestanti a tutti i presenti è stato di cercare di staccarsi da quei luoghi virtuali in cui, negli ultimi anni, la violenza e l’intolleranza hanno giocato da padroni assoluti. “Usciamo dai social, ritroviamoci nelle piazze”. Sui tantissimi cartelloni svettava un altro slogan: “Palermo non abbocca”. E alla fine, non poteva mancare “Bella ciao”, intonato dalla folla anche senza musica. Un messaggio chiarissimo.

“Sardine, è arrivato il momento di lottare insieme per ambiente e democrazia”: il rappresentante di Fridays for Future Roma a TPI
Fusaro contro le sardine: “Ho ricevuto minacce di morte. I veri fascisti sono gli antifascisti”
Ti potrebbe interessare
Politica / Firmato il Trattato del Quirinale tra Italia e Francia, Draghi: “Patto storico”
Politica / L’Economist incorona Giorgia Meloni: “Può diventare la prima premier donna in Italia”
Politica / Melicchio (M5S) a TPI: “Ringraziare i ricercatori precari a parole non ha senso se non vengono assunti dal Cnr”
Ti potrebbe interessare
Politica / Firmato il Trattato del Quirinale tra Italia e Francia, Draghi: “Patto storico”
Politica / L’Economist incorona Giorgia Meloni: “Può diventare la prima premier donna in Italia”
Politica / Melicchio (M5S) a TPI: “Ringraziare i ricercatori precari a parole non ha senso se non vengono assunti dal Cnr”
Politica / La ministra Carfagna agli eventi di Forza Italia con gli aerei di Stato
Politica / Azzolina a TPI: “Una vita a combattere chi mi scredita, alla scuola devo tutto”
Politica / Le carte sull’inchiesta Open: il meglio tra chat, email e appunti dei renziani
Politica / A cena con Matteo? “Costa 20mila euro”
Politica / Chi paga Renzi? Bonifici per 2,6 milioni di euro da Arabia Saudita, Benetton e società di investimenti
Cronaca / Mattarella: “Violenza contro le donne è un fallimento della nostra società”
Politica / Nomine, affari e potere: il grande risiko delle poltrone nelle carte dell’inchiesta Open