Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 16:34
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Politica

“Aprire tutto, anzi chiudere, no aprire”: tutte le volte che Salvini ha cambiato idea sul Coronavirus | VIDEO

 

 

Salvini, le mille giravolte sul Coronavirus: “Aprire, no chiudere, anzi aprire”

Nel documentare, leggere, ascoltare tutte le dichiarazioni di Matteo Salvini su quello che bisogna fare o non fare durante l’emergenza Coronavirus, si viene colti da qualcosa che potrebbe trovarsi a metà strada tra l’ubriachezza e la labirintite. Per carità, tutti hanno fatto qualche aggiustamento, si sono ravveduti, sono ritornati qua e là sui loro passi, ma la acrobazie di Salvini sono imbattibili.

Inizia con la paura che il virus arrivi dai barconi, poi invita a riaprire subito tutto e “stanno facendo passare l’Italia per un paese infetto”, poi chiudere tutto, poi apriamo le chiese per Pasqua, poi con Vo’ e Codogno si è chiuso tutto quello che andava chiuso, poi no, c’era anche Alzano ma Conte non ha voluto, poi chiudiamo, poi è ora di aprire, poi con 100 morti al giorno come si fa a pensare di aprire, ora con centinaia di morti al giorno “riapriamo!”. Insomma, i virus cambiano, i ceppi cambiano, si adeguano a clima e ospiti e Salvini, con il suo solito intuito epideomiologico, a quanto pare, si adegua. Come certi virus.

Leggi anche: 1. Fontana ha paura di perdere consensi: per questo ha cambiato idea e ora vuole aprire tutto. Schizofrenia di un governatore (di Luca Telese) / 2. Ma come, Alzano doveva chiuderla il governo e ora però la regione può decidere di riaprire il 4 maggio? (di Giulio Cavalli) / 3. Milano ha perso: così la città è stata travolta dall’onda lunga del virus (di Selvaggia Lucarelli)

4. La Regione Lombardia pubblicizza i successi della sua sanità privata. Davanti a 11mila morti (di Giulio Cavalli) / 5. Il grande flop dell’ospedale Covid-19 a Milano Fiera: costato 21 milioni, ospita 3 pazienti (di Lorenzo Tosa) / 6. Il grande flop dell’ospedale Covid-19 a Milano Fiera: costato 21 milioni, ospita 3 pazienti

7. Basta paternali: così Milano sta affogando in un sacrificio che rischia di essere senza senso (di L. Zacchetti) / 8. Perché in Lombardia si muore? Gli errori di Fontana e altre sette importanti ragioni

CORONAVIRUS ULTIME NOTIZIE: TUTTI I NUMERI
TUTTE LE ULTIME NOTIZIE SUL CORONAVIRUS IN ITALIA E NEL MONDO
Ti potrebbe interessare
Politica / Ddl sui nomi femminili, arriva la retromarcia della Lega: “Era un’iniziativa personale”
Politica / Parte la raccolta firme per il Referendum sull'abrogazione parziale della legge elettorale Rosatellum
Politica / Schlein e Renzi abbracciati, Conte obbedisce al ct La Russa. E la Nazionale Politici batte i Cantanti
Ti potrebbe interessare
Politica / Ddl sui nomi femminili, arriva la retromarcia della Lega: “Era un’iniziativa personale”
Politica / Parte la raccolta firme per il Referendum sull'abrogazione parziale della legge elettorale Rosatellum
Politica / Schlein e Renzi abbracciati, Conte obbedisce al ct La Russa. E la Nazionale Politici batte i Cantanti
Politica / Pier Silvio Berlusconi: "L'aeroporto intitolato a mio padre? Non mi sono piaciute le modalità"
Politica / Roberta Metsola rieletta presidente del Parlamento europeo
Politica / “Sono il civile De Luca”: la nuova gelida stretta di mano tra Meloni e il governatore
Politica / Luca Zaia: “Armi a Kiev? È giunto il tempo della diplomazia”
Politica / La stoccata di Geppi Cucciari al ministro Sangiuliano e a TeleMeloni: “Applaudite, qua non possiamo coprire i fischi”
Politica / Il ministro Sangiuliano contestato, ma su Rai 1 i fischi si trasformano in applausi: i video a confronto
Politica / Il monito di Mattarella contro la "democrazia della maggioranza”