Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Ultimo aggiornamento ore 19:25
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Politica

Renzi era a Dubai con l’imprenditore Marco Carrai: “Non vuole dare spiegazioni sul viaggio”

Immagine di copertina
Matteo Renzi. Credits: ANSA

“Renzi era a Dubai con l’imprenditore Marco Carrai”

Secondo quanto rivela la Stampa, nel suo viaggio a Dubai Matteo Renzi sarebbe stato accompagnato dall’imprenditore toscano Marco Carrai, presidente di Toscana Aeroporti. Le motivazioni del viaggio del senatore di Italia Viva negli Emirati Arabi non sono ancora note: stando a quanto riporta Repubblica, l’ex premier avrebbe detto di non aver intenzione di dare spiegazioni, assicurando ai suoi fedelissimi di essersi recato in Medio Oriente per una “buona ragione”, e di aver provveduto “da solo” a tutte le spese, sia quelle relative al viaggio che alla permanenza nel principale Hotel della penisola, il Burj Al Arab Jumerah.

Il viaggio di Renzi a Dubai, riportato per la prima volta dal quotidiano torinese domenica 7 marzo e ripreso dal nostro giornale, avviene a un mese dalla partecipazione del senatore di Rignano alla “Davos del deserto” a Riad, organizzata dal FII Institute – organismo controllato dalla famiglia reale saudita – da cui Renzi percepisce un compenso annuale per sedere nel board. La missione di gennaio scorso ha sollevato polemiche relative al possibile conflitto di interessi e al fatto che l’Arabia Saudita è caratterizzata da una storia di violazione dei diritti umani.

Recentemente l’intelligence americana ha ritenuto il principe ereditiere Mohammed Bin Salman – che il senatore ha intervistato durante la “Davos del deserto” parlando dell’Arabia Saudita come “culla del nuovo Rinascimento” – mandante dell’omicidio del giornalista Jamal Khashoggi.

Dopo aver dato notizia del viaggio di Renzi alla volta di Dubai, l’ufficio stampa del senatore ha fatto sapere di aver fatto causa a La Stampa e al nostro giornale per le “falsità” riportate, ma non ha smentito di essersi effettivamente recato negli Emirati Arabi. Massimo Giannini, direttore de La Stampa, ha riportato a TPI la conversazione avuta con l’ex premier, il quale ha detto che le motivazioni del viaggio saranno contenute nell’atto di citazione.

Leggi anche: 1. Matteo Renzi fa causa a La Stampa e TPI (di nuovo) 2. 5 domande a cui Matteo Renzi deve rispondere (a un giornalista) 3. Massimo Giannini a TPI: “Renzi ci fa causa per aver scritto il vero, cioè che è a Dubai. Ma noi andremo avanti” 4. Conflitto d’interenzi (di Giulio Gambino)

Ti potrebbe interessare
Politica / Il Green pass divide la Lega: il 40% dei leghisti non vota la fiducia al decreto alla Camera
Politica / Elezioni amministrative del 3-4 ottobre 2021: candidati, orari, legge elettorale
Politica / Il messaggio in codice di Prodi a Mattarella: “Un incarico settennale a 82 anni è un’incoscienza”
Ti potrebbe interessare
Politica / Il Green pass divide la Lega: il 40% dei leghisti non vota la fiducia al decreto alla Camera
Politica / Elezioni amministrative del 3-4 ottobre 2021: candidati, orari, legge elettorale
Politica / Il messaggio in codice di Prodi a Mattarella: “Un incarico settennale a 82 anni è un’incoscienza”
Politica / Lega, la crisi interna arriva su Whatsapp: “Decide tutto Draghi, meglio la scissione”
Politica / Draghi: “Emergenza climatica come la pandemia, agire subito o sarà troppo tardi”
Politica / Perché la Cultura sarà importante per il prossimo sindaco di Roma
Politica / Prodi a Letta: “I diritti non bastano, il Pd faccia più proposte forti”
Politica / Green Pass, Letta: “Salvini su questi temi è irrilevante nel Governo, nemmeno la Lega lo segue”
Politica / Don Matteo della Mancia: Salvini ha scambiato i social per la realtà e si è perso per strada la Lega
Politica / Il candidato di centrodestra Bernardo agli alleati: "Datemi i soldi della campagna elettorale o mi ritiro"