Lucia Borgonzoni presenta le sue dimissioni dal Senato per rimanere in Emilia. Salvini: “Ci penso, ma decido io”

L'esponente della Lega ha espresso al leader del Carroccio la sua volontà di lasciare Palazzo Madama per guidare l'opposizione nel consiglio regionale

Di Niccolò Di Francesco
Pubblicato il 28 Gen. 2020 alle 08:32 Aggiornato il 28 Gen. 2020 alle 15:50
308
Immagine di copertina

Lucia Borgonzoni presenta a Matteo Salvini le sue dimissioni dal Senato

Lucia Borgonzoni, candidata del centrodestra alle elezioni regionali dell’Emilia-Romagna, vinte dal governatore uscente Stefano Bonaccini, ha presentato a Matteo Salvini le sue dimissioni dal Senato.

La volontà della senatrice leghista, infatti, è quella di rimanere in Emilia a guidare l’opposizione nel consiglio regionale.

A confermare la volontà della Borgonzoni (qui il suo profilo) di dimettersi è stato lo stesso Salvini.

“Lei mi ha espresso il desiderio di rimanere qua – ha dichiarato il leader della Lega – di mollare il Parlamento per stare insieme alla sua gente. Farò le mie valutazioni, mi riservo la possibilità di decidere io. Vi diremo venerdì 31 gennaio cosa succederà”.

Senatrice della Lega, prima di candidarsi alle regionali dell’Emilia, la Borgonzoni ha ricoperto il ruolo di sottosegretario al ministero per i Beni e le attività culturali e per il turismo nel primo governo Conte.

Alle elezioni emiliane, la candidata del centrodestra ha ottenuto il 43,6 per cento delle preferenze, 8 punti percentuali in meno di Stefano Bonaccini, che ha vinto la tornata elettorale con il 51,4 per cento.

Leggi anche:

Elezioni Emilia-Romagna 2020, Matteo Salvini in conferenza: “Il cambio è solo rimandato”

La portavoce di Salvini fa gli auguri a Lucia Borgonzoni con un motto fascista

308
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.