Covid ultime 24h
casi +10.593
deceduti +541
tamponi +257.034
terapie intensive -49

Governo Conte bis news, le ultime notizie di oggi 19 settembre 2019: Conte vuole blindare la maggioranza

Le principali informazioni della giornata politica

Di Veronica Di Benedetto Montaccini
Pubblicato il 19 Set. 2019 alle 06:49 Aggiornato il 19 Set. 2019 alle 22:00
0
Immagine di copertina

Governo Conte bis news, le ultime notizie di oggi, giovedì 19 settembre

GOVERNO CONTE BIS NEWS –  La tensione tra Pd e M5S riguarda la Giustizia: alla Camera la bagarre per il no all’arresto del deputato di Forza Italia Diego Sozzani ha spaccato la maggioranza. La giornata di ieri, invece, è stata segnata dall’incontro tra il premier Giuseppe Conte e il presidente francese Emmanuel Macron, che si sono trovati d’accordo sul tema della redistribuzione dei migranti.

La spaccatura del centro-sinistra resta un nodo politico importante: 41 tra deputati e senatori hanno seguito Matteo Renzi nel nuovo partito Italia Viva, tra loro anche la senatrice di Forza Italia Donatella Conzatti.

Il premier Conte, intanto, cerca di blindare la sua maggioranza, tentando di convincere una quindicina di senatori di Forza Italia a sostenerlo.

> Quella di Renzi è la 30esima scissione in 25 anni nel centrosinistra: ecco tutta la storia

Giuseppe Conte dalla Festa di LeU: “Mi fido del Pd, sono responsabili”

Il premier è stato ospite della Festa di LeU #UNICA e ha trovato in prima fila Massimo D’Alema oltre al ministro della Salute Roberto Speranza. Con l’ex premier una stretta di mano e una foto. “È un bilaterale”, scherza Conte. “No, io sono nel pubblico”, risponde D’Alema.

Poi, dal palco – intervistato da Enrico Mentana – parla della notizia politica degli ultimi giorni, la scissione nel Pd. Senza nascondere l’irritazione: “Mi hanno sorpreso i tempi, e l’ho detto francamente a Renzi. Nel momento in cui un presidente incaricato in riserva deve scioglierla, è bene che abbia piena contezza di come si predispongono le forze di governo. Se avessi saputo della decisione, lo dico anche nell’interesse del gruppo che si è formato, avrei preteso e voluto un’interlocuzione diretta con il gruppo stesso”.

Ma poi il primo ministro assicura: “Non è venuta meno la sostenibilità del progetto di governo”.

Governo Conte ultime notizie, il premier vuole blindare la maggioranza

L’uscita di Matteo Renzi dal Pd e la formazione di un nuovo gruppo parlamentare al Senato preoccupa, e non poco, il premier Giuseppe Conte. Sono 13, infatti, i senatori che fuoriescono dal Partito Democratico per approdare nella fila di Italia Viva. Nella giornata di ieri, mercoledì 18 settembre, Matteo Renzi ha assicurato il suo impegno affinché la “Legislatura arrivi almeno fino all’elezione del presidente della Repubblica, nel 2022”.

Il presidente del Consiglio, però, non si fida e teme che da adesso in avanti Matteo Renzi giocherà una partita sempre più al rialzo, facendo pesare i suoi numeri, decisivi al Senato per le sorti del governo, e influenzando l’azione dell’esecutivo Pd M5S.

Conte, dunque, si sarebbe convinto della necessità di allargare la sua maggioranza, facendo appello a un gruppo di “responsabili”: una “pattuglia” di circa 15 senatori pronti a sostenere il suo governo in qualsiasi momento. Secondo un retroscena de La Repubblica, il premier sarebbe intenzionato a trattare con alcuni parlamentari di Forza Italia per convincerli ad appoggiarlo, qualora le cose si dovessero mettere male.

Per riuscirci, però, bisogna convincere il leader di Forza Italia Silvio Berlusconi, il quale, comunque, ha tutto l’interesse affinché non si torni al voto in tempi brevi, in modo tale da avere il tempo necessario per riorganizzare un partito dilaniato dalle divisioni interne. Ecco perché il Cavaliere potrebbe dare il suo lasciapassare alla “operazione salva Conte”.

Con una maggioranza blindata, secondo il ragionamento di Conte, Renzi a quel punto sarebbe obbligato a sostenere senza se e senza ma l’esecutivo giallorosso, senza apporre la sua “golden share” sul governo.

Governo ultime news, che cosa è successo ieri, mercoledì 18 settembre

Giornata importante quella di mercoledì 18 settembre per il presidente del Consiglio Giuseppe Conte che ha incontrato in mattinata i sindacati, in vista della prossima manovra di ottobre, e nel pomeriggio ha visto invece il presidente francese, Emmanuel Macronche che, in visita a Roma, ha rassicurato il governo italiano sui migranti: sì alla redistribuzione e ai rimpatri assicurati.

Il governo Pd M5s, intanto, è in subbuglio, dopo che Matteo Renzi ha lasciato il Pd e ha fondato “Italia Viva”, portando con sé alcuni parlamentari. L’ex premier ha rassicurato Conte, però, che non vi saranno ripercussioni sulla tenuta del governo.

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.