Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 21:24
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Home » Politica

George Floyd, eurodeputati di Lega e FdI votano contro la risoluzione del Parlamento Ue sul razzismo

Immagine di copertina
Parlamento Ue. EPA/OLIVIER HOSLET

La risoluzione è stata approvata: a favore anche i voti di Movimento Cinque Stelle, Pd e FI. Polemica sul voto contrario degli eurodeputati di Lega e Fratelli d'Italia

Scoppia la polemica politica in Italia dopo la notizia che gli eurodeputati di Lega e Fratelli d’Italia hanno votato contro una risoluzione del Parlamento europeo che “condanna fermamente l’atroce morte di George Floyd negli Stati Uniti, nonché le uccisioni analoghe dovunque nel mondo” e “condanna risolutamente tutte le forme di razzismo, odio e violenza”. La risoluzione approvata a Strasburgo – con i voti a favore di Movimento Cinque Stelle, Pd e FI – chiede anche “alla Commissione e al Consiglio europeo di adottare una posizione forte e decisa contro il razzismo, la violenza e l’ingiustizia in Europa” e “sostiene le recenti proteste di massa nelle capitali e nelle città europee contro il razzismo e la discriminazione in seguito alla morte di George Floyd”.

“Al Parlamento Europeo Lega e Fratelli d’Italia votano no alla risoluzione contro il razzismo in seguito alla morte di George Floyd. Che vergogna!”, ha commentato sui suoi profili social il segretario Pd Nicola Zingaretti. “C’è chi soffia sull’odio, c’è chi, come noi, lo combatterà sempre. Per una comunità più unita”. “Trovo incredibile che Lega e Fratelli d’Italia in Europa abbiano votato contro la risoluzione su razzismo e violenza dopo il caso Floyd. Ci divide il giudizio su populismo e globalizzazione, certo. Ma soprattutto abbiamo una idea radicalmente diversa sui valori e sulla politica. Siamo orgogliosamente diversi da chi non condanna razzismo e violenza”, ha scritto invece su Facebook la capogruppo di Italia viva alla Camera, Maria Elena Boschi.

“Da mesi denunciamo il fatto di avere in Italia la peggiore opposizione degli ultimi 30 anni, con questo ultimo episodio Lega e FdI non fanno che confermarlo. I partiti di Salvini e Meloni, infatti, votando contro la risoluzione di condanna dell’atroce morte di George Floyd negli Stati Uniti e di tutte le uccisioni analoghe nel mondo, hanno veramente toccato il fondo: siamo di fronte ad una destra demagogica e pericolosa, incapace persino di condannare le forme di razzismo”, hanno scritto in una nota congiunta i deputati e le deputate del Movimento 5 Stelle in commissione Politiche Ue. “Mentre l’Europa si schiera, con fermezza, in difesa dei diritti umani in tutto il mondo, registriamo una destra becera che continua a strizzare l’occhio – alimentando così anche le violenze – alle peggiori pulsioni della società nonché al più becero oscurantismo. Lega e FdI si dovrebbero vergognare per il loro voto”, conclude la nota.

Leggi anche: 1. Proteste a Minneapolis, Trump: “Manifestanti teppisti, con i saccheggi si inizia a sparare”. E Twitter lo segnala2. Facebook e Twitter rimuovono un post di Trump su Floyd per violazione di copyright/ 3. Trump contro Twitter: la “guerra per la verità” che nessuno merita di vincere/ 4. Per la prima volta nella sua storia Twitter realizza un fact checking su un post del presidente Usa. L’ira di Trump: “Pronti a chiudere i social network”/ 5. Trump, stretta contro i social network: firmato l’ordine esecutivo. La reazione di Facebook e Twitter

Ti potrebbe interessare
Politica / Quirinale, l’ultima trovata del Partito democratico: nominare Draghi senatore a vita
Politica / Cop27 Egitto, Cingolani: “Pensando a Zaki e Regeni per me grosso problema partecipare “
Politica / Conte: “Mi candiderò a Politiche. Entrerò in Parlamento dalla porta principale”
Ti potrebbe interessare
Politica / Quirinale, l’ultima trovata del Partito democratico: nominare Draghi senatore a vita
Politica / Cop27 Egitto, Cingolani: “Pensando a Zaki e Regeni per me grosso problema partecipare “
Politica / Conte: “Mi candiderò a Politiche. Entrerò in Parlamento dalla porta principale”
Politica / Berlusconi strizza l’occhio al M5S: “Ha dato voce a disagio reale che merita rispetto”
Politica / I sindacati si spaccano: Cgil e Uil proclamano lo sciopero generale, la Cisl non aderisce
Opinioni / Il PD è davvero pronto a un bagno di sangue in nome di Giuseppe Conte? (di S. Mentana)
Politica / Calenda pronto a sfidare Conte nel collegio di Roma 1: “I 5 Stelle hanno devastato la Capitale”
Politica / Renzi: “Se il Pd candida Conte a Roma lo farà senza di noi. È un seggio parlamentare, non un banco a rotelle”
Politica / Monti: “Gli italiani? Hanno uno scarso livello di preparazione. Mia frase sull’informazione e il Covid infelice”
Politica / Quirinale, stop di Forza Italia a Draghi: “Se va al Colle si vota”. Ipotesi Cartabia prima donna premier