Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 19:27
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Politica

Ex grillini oggi “responsabili”: pronti a votare a favore della riforma del Mes

Immagine di copertina
Da sinistra Maurizio Buccarella, Elena Fattori e Gregorio De Falco. Credit: Ansa

Un gruppo di parlamentari ex M5S, ora al Misto, potrebbero votare a favore della riforma del Mes, il Fondo salva Stati europeo, mercoledì 9 dicembre, dopo le comunicazioni del premier Giuseppe Conte alla vigilia del Consiglio Ue. Deputati e senatori ex pentastellati, in questo modo, compenserebbero in parte i voti contrari di una parte dei grillini, schierati contro la riforma, e aiuterebbero l’esecutivo sui numeri in parlamento.

A riportare la notizia è il Corriere della Sera, che cita tra i favorevoli a Palazzo Madama Gregorio de Falco, in quota +Europa-Azione, ed Elena Fattori. “Voterò invece sì alle modifiche”, assicura la senatrice, che non nasconde le sue incertezza sul “Mes sanitario”. Anche Luigi Di Marzio, potrebbe aggiungersi ai favorevoli, dopo aver votato diverse volte con la maggioranza.

Paola Nugnes, ora nel gruppo Misto in quota Leu, dà la sua disponibilità a valutare che cosa dirà il premier Conte, prima di decidere, mentre Maurizio Buccarella è orientato a votare a favore.  Alcuni, come Tiziana Drago, non si sbilanciano, ma tra gli ex Cinque Stelle ci sono anche dei contrari, come Mario Michele Giarrusso e Marinella Pacifico. Dirà di sì dal Misto ache Sandro Ruotolo, indipendente di centrosinistra.

Leggi anche: 1. Delrio (Pd): “Se c’è un no all’Europa sul Mes la maggioranza è finita” /2. Maggioranza divisa sul Mes. Zingaretti: “Non dobbiamo tirare a campare”. Crimi: “Il governo non cadrà” /3. Conte: “Il governo non cadrà sul Mes”. Renzi: “Se andremo sotto in Aula dovrà dimettersi”/ 4. Retroscena TPI – Nel M5S si prepara la scissione dei ribelli: “C’è spazio a sinistra” /5. M5S, verso le espulsioni per chi non vota la riforma del Mes. Resa dei conti con Casaleggio

Ti potrebbe interessare
Politica / Processo Ruby ter: il pm di Milano chiede di condannare a 6 anni Silvio Berlusconi
Economia / Soros scrive a Draghi: “Tasse sul gas russo per punire Putin”
Politica / “Chi fa politica mette in conto la prigione”: le lettere dal carcere del giovane Berlinguer
Ti potrebbe interessare
Politica / Processo Ruby ter: il pm di Milano chiede di condannare a 6 anni Silvio Berlusconi
Economia / Soros scrive a Draghi: “Tasse sul gas russo per punire Putin”
Politica / “Chi fa politica mette in conto la prigione”: le lettere dal carcere del giovane Berlinguer
Politica / Il discorso del 1969 che consacrò la leadership di Enrico Berlinguer
Politica / Dalla strada sbarrata per il Quirinale all’irrilevanza sulla crisi Ucraina: Draghi ha perso il whatever it takes
Politica / Copisteria Montecitorio: salasso a sei zeri in atti parlamentari
Politica / Scontro tra Salvini e Gelmini sulle critiche a Berlusconi
Cronaca / Giorgio Napolitano operato a Roma
Politica / Berlusconi: “L’Europa convinca Kiev ad accettare le richieste di Putin”
Politica / Pnrr, l’agenda degli incontri di Cingolani con i lobbisti scompare dal sito: “Serve più trasparenza”