Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Ultimo aggiornamento ore 13:02
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Politica

Crisi di governo, al via le consultazioni. Bonino e Calenda: “Sostegno a Draghi”. Il Maie: “Governo politico”. Tabacci: “Occasione da non sprecare”. Toti: “Sia dei migliori, no riedizione Conte bis” | DIRETTA LIVE

Immagine di copertina

Crisi di governo, al via le consultazioni di Mario Draghi: la diretta live

CONSULTAZIONI DRAGHI DIRETTA – Dopo aver accettato con riserva l’incarico conferito dal presidente della repubblica Sergio Mattarella, il premier incaricato Mario Draghi nel pomeriggio di giovedì 4 febbraio dà il via alle consultazioni con i partiti e le parti sociali, al fine di risolvere la crisi di governo (qui tutte le ultime notizie) e formare, così, un nuovo esecutivo. Le consultazioni si chiuderanno sabato (qui il calendario completo).  Al termine delle consultazioni il presidente incaricato andrà a riferire al Quirinale. Di seguito tutti gli aggiornamenti in tempo reale delle consultazioni di Draghi.

CONSULTAZIONI DRAGHI: LA DIRETTA LIVE

Ore 19 – Toti: “Sia dei migliori, no riedizione Conte bis” – Ci auguriamo che non sia “una riedizione del Conte bis, non sarebbe la via maestra”, auspichiamo “un largo coinvolgimento delle forze politiche”, “che sommi le migliori energie del paese, non la riedizione della maggioranza che ha già governato, ma una cosa a cui si possano aggiungere tutte le sensibilità senza sbarramenti o veti”. Lo ha detto Giovanni Toti, leader di Cambiamo!, al termine delle consultazioni con il presidente incaricato Mario Draghi. Quanto al centrodestra, Toti ha aggiunto: “dovrebbe impegnarsi nel modo più ampio possibile. Un governo di salute pubblica, di unità nazionale, crediamo debba coinvolgere l’insieme delle forze politiche ma anche sociali, economiche, culturali”.

Ore 17 – Tabacci (Presidente di Centro Democratico): “Draghi è una garanzia straordinaria in UE. Non abbiamo posto le condizioni a Draghi, non siamo ridicoli” . “L’occasione non la si può sprecare e l’appello di Mattarella” alla politica, “così coraggioso e per certi versi anche inatteso, è la conseguenza di questa crisi che ci ha tolto il respiro oltre che la pazienza: 20 ore per cercare di mettere insieme un documento e non siamo neppure riusciti a sottoscrivere un verbale “. Lo ha detto Bruno Tabacci, in rappresentanza di Centro Democratico – Italiani in Europa, componente del gruppo Misto alla Camera, dopo le consultazioni con il premier incaricato Mario Draghi. “Draghi ci ha presentato partendo dalla campagna di vaccinazione connessa alla ripresa economica e sociale. Un percorso lento ma c’è fiducia che questo processo si avvii. Non bastano i contributi a pioggia, creare posti di lavoro di reagire con grande efficacia dopo che questi mesi ci siamo battuti. Poi c’è il tema dell’Europa e la figura di Draghi è una garanzia straordinaria. È un’occasione che non si può sprecare. A Draghi abbiamo detto che non abbiamo condizioni da porre, siamo consapevoli che la svolta possa essere importante”.

Ore 16,30 – Gruppo Maie – Psi: “Sì a Draghi governo con forte connotazione politica” Il gruppo del Maie-Psi ha espresso al presidente del Consiglio incaricato, Mario Draghi, la convinzione che il futuro governo debba “avere una forte connotazione politica”. Lo ha detto Antonio tasso, vicepresidente della componente del gruppo Misto alla Camera, rispondendo alle domande dei giornalisti al termine delle consultazioni. “Il presidente Mattarella ci ha chiesto di essere responsabili, collaborativi e dare risposte ai cittadini”. “Abbiamo incontrato Draghi ci ha esposto la sua idea governativa. Mi hanno colpito due elementi: spendere con saggezza gli aiuti che ci arrivano dall’Europa e investire nel futuro. Investire nei ragazzi che rappresentano la nostra continuità. La gente non si appassiona ai nostri tavoli tecnici alle nostre diatribe. Non mi fermerò sulla cause di una crisi di governo inopportuna. Ci interessa andare avanti per l’emergenza sanitaria. Abbiamo accolto le indicazioni di Mattarella. Conte invita alla collaborazione di un governo forte e autorevole. Dichiaro il nostro appoggio a Mario Draghi abbiamo aggiunto una riflessione e ci auspichiamo che il governo abbia una connotazione politica”.

Ore 15,55 – Bonino: “Pieno sostegno di Azione e +Europa-Radicali a Draghi” – “Pieno sostegno di Azione e +Europa-Radicali a Draghi”. Lo ha detto la senatrice Emma Bonino dopo l’incontro col premier incaricato. “Abbiamo sottolineato alcuni temi, ma ci tengo a dire a proposito dei dibattiti sul governo tecnico, che magari può essere il fallimento di questa politica, ma l’inizio di una nuova politica. Abbiamo sollevato la questione giustizia e la questione del piano di ripresa”, ha aggiunto Bonino. “Pensiamo che questa consapevolezza debba essere di tutte le forze politiche, l’ultima cosa che va fatta è legare le mani a questo tentativo politico”, ha detto il leader di Azione Calenda.

Ore 15,30 – Sono ufficialmente iniziate le consultazioni di Mario Draghi – Colloquio con componente del gruppo misto della Camera di Azione-Più Europa – Radicali italiani. Della delegazione fanno parte Carlo Calenda, Emma Bonino, Matteo Richetti, Benedetto Della Vedova e Riccardo Magi.

Ore 15,15 – Consultazioni Draghi, si inizia alle 15,30 con Azione-Più Europa – Radicali italiani – Tutto è pronto per l’inizio delle consultazioni di Mario Draghi, previsto per le 15,30 a Montecitorio. I primi a essere ricevuti saranno gli esponenti di Azione-Più Europa – Radicali italiani (dalle 15.30 alle 16).

Leggi anche: 1. Nessuno vuole il governo Draghi, tranne due partiti / 2. L’ideologo della Meloni: “Draghi ora può spaccare il centrodestra”. Parla Crosetto a TPI | VIDEO / 3. Perché bisogna dire no a Draghi (di Alessandro Di Battista)

4. “Noi comuni cittadini per Renzi siamo il nulla, ha vinto solo per se stesso”: parla Nadia Urbinati / 5. Sono grato a Conte. La prospettiva politica dell’alleanza giallorossa non va dispersa (di G. Bettini) / 6. Capolavoro politico di Renzi? Ma quando mai, lui farebbe fallire pure i funerali (di S. Lucarelli)

Ti potrebbe interessare
Politica / Il governo pensa a uno stanziamento di 3 miliardi per limitare l’aumento delle bollette
Politica / M5S: Di Maio, Raggi e Fico in lizza per il comitato di garanzia di Conte
Politica / Roma, il candidato sindaco Roberto Gualtieri suona "Estate" in una jam session con tre musicisti
Ti potrebbe interessare
Politica / Il governo pensa a uno stanziamento di 3 miliardi per limitare l’aumento delle bollette
Politica / M5S: Di Maio, Raggi e Fico in lizza per il comitato di garanzia di Conte
Politica / Roma, il candidato sindaco Roberto Gualtieri suona "Estate" in una jam session con tre musicisti
Politica / Candidata di Forza Italia al municipio e segretaria del ministro Franco al Mef: la doppia carica di Serena Piccardi
Politica / Il Governo ora vuole limitare l’aumento delle bollette: le misure allo studio
Politica / Il governo frena sull’obbligo vaccinale: Draghi non vuole rompere con Salvini per non perdere il Quirinale
Politica / Il social media manager di Taffo scende in campo per Roma: “Le nostre idee per migliorare la città”
Politica / Se non ci fosse Michetti bisognerebbe inventarlo
Politica / Cingolani: “Nel prossimo trimestre le bollette aumenteranno del 40%”
Politica / Salvini, nuovo durissimo attacco a Lamorgese: “Si dimetta”