Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Ultimo aggiornamento ore 21:39
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Politica

Coronavirus, cosa prevede il decreto legge del governo per affrontare l’emergenza

Coronavirus, cosa prevede il decreto legge del governo per l’emergenza

L’emergenza Coronavirus in Italia ha spinto il governo Conte a emanare un decreto legge che verrà approvato oggi, mercoledì 26 febbraio 2020, alla Camera. Ieri, infatti, è arrivata l’approvazione del testo – all’unanimità – in commissione Affari sociali: manca dunque l’ultimo step perché siano effettive una serie di “misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19” previste dall’esecutivo.

Ma cosa prevede il dl Coronavirus? Mentre l’epidemia ha fatto finora 11 morti e oltre 340 contagi, tra i temi più importanti previsti dal governo c’è l’isolamento delle zone rosse (smart working, nessuna competizione sportiva), lo stop alle gite scolastiche in tutta Italia e una serie di misure atte a tutelare l’economia dagli scossoni dovuti alla crisi. Vediamo insieme, per punti, i provvedimenti più importanti del decreto legge del governo.

La mappa interattiva con i contagi da Coronavirus in tempo reale in tutto il mondo:

Decreto legge Coronavirus, cosa prevede

Il primo, grande provvedimento è quello che conferma l’isolamento delle zone rosse, ovvero i dieci comuni lombardi (Codogno, Castiglione d’Adda, Casalpusterlengo, Fombio, Maleo, Somaglia, Bertonico, Terranova dei Passerini, Castelgerundo e San Fiorano) e Vo’ in Veneto. In queste aree sono previsti il divieto di allontanamento e di accesso, la sospensione di manifestazioni di qualsiasi tipo, la chiusura di scuole e università e musei, la quarantena per chi ha avuto contatti con i contagiati, la chiusura delle attività commerciali esclusi i supermercati, la sospensione del lavoro per le imprese (tranne quelle che riguardano servizi essenziali e di pubblica utilità, o di quelle che possono garantire lo smart working) e la chiusura o limitazione degli uffici pubblici. Sempre nelle zone rosse sono sospesi eventi e competizioni sportive di ogni ordine e disciplina, mentre si possono svolgere eventi e partite a porte chiuse in tutti gli altri comuni.

Nelle 9 regioni interessate dai contagi, fino al 15 marzo 2020 lo smart working può essere applicabile “in via automatica”.

Per quanto riguarda i provvedimenti validi in tutta Italia, il decreto legge sul Coronavirus prevede l’interruzione – fino al 15 marzo – delle gite scolastiche nelle scuole di ogni ordine e grado, come anche le visite culturali, i progetti di scambio e di gemellaggi. Nelle zone in cui sono state chiuse scuole e università, si prevede l’attivazione della didattica a distanza. Le assenze non saranno computate “ai fini della eventuale ammissione a esami finali nonché ai fini delle relative valutazioni”. Obbligatorio il certificato medico per ogni studente di scuole di ogni ordine e grado che si assenti per malattia per oltre 5 giorni fino al 15 marzo 2020.

Sospeso, in tutta Italia, l’evento “Domenica al museo” previsto per il primo marzo: non ci saranno ingressi gratuiti in musei, parchi archeologici e altri siti culturali.

In Veneto, Lombardia ed Emilia-Romagna sono sospesi gli esami per la patente di guida in 14 province (Bergamo, Brescia, Cremona, Lodi, Milano, Padova, Parma, Pavia, Piacenza, Rovigo, Treviso, Venezia, Verona e Vicenza).

Infine, visto che l’emergenza Coronavirus sta provocando scossoni anche sull’economia, a breve arriveranno altri due decreti (uno per la zona rossa e uno per l’economia dell’intero Paese) con nuovi provvedimenti.

Lo spot sul Coronavirus del ministero della Salute con Amadeus:

Leggi anche:

Lo studio scientifico che aveva previsto il coronavirus un anno fa: “Partirà dalla Cina, dobbiamo prevenirlo”

TPI REPORTAGE da Codogno, il paese fantasma con l’incubo del contagio da Coronavirus (di Giulio Cavalli)

“I miei colleghi spargevano il sale al mio passaggio”: il caso dei giornalisti in quarantena per il Coronavirus (di Selvaggia Lucarelli)

Ecco due cose che abbiamo capito del virus: parla Italiano e viaggia in business Class, non si annida in Africa ma nel profondo nord (di Luca Telese)

Coronavirus, l’infermiera entrata in contatto con il paziente 1 ha violato la quarantena (di Franco Bagnasco)

Sul Coronavirus va in scena il primo duello tv tra i due futuri candidati premier: Conte e Salvini

Coronavirus in Italia, Burioni a TPI: “Chi è tornato dalla Cina senza sintomi doveva essere isolato. Ora niente panico: quarantena per tutti i possibili infetti”

Ti potrebbe interessare
Cronaca / Ballottaggi, affluenza in calo: alle 19 è al 26,71%
Politica / Il grande flop del Partito Gay: alle amministrative percentuali da prefisso telefonico
Politica / E così Draghi si fa il suo sondaggio: anche SuperMario alla ricerca del consenso
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Ballottaggi, affluenza in calo: alle 19 è al 26,71%
Politica / Il grande flop del Partito Gay: alle amministrative percentuali da prefisso telefonico
Politica / E così Draghi si fa il suo sondaggio: anche SuperMario alla ricerca del consenso
Politica / Maurizio Landini a TPI: “Oggi la nostra piazza sarà più forte di loro, scendete insieme a noi”
Politica / Via libera del Cdm al Dl fisco, il governo si spacca sul reddito di cittadinanza
Politica / Il candidato romano di Meloni a Tor bella monaca che non rinnega "camicia nera e saluto romano"
Politica / Indiscreto: Merkel offre a Draghi lo scettro d’Europa
Politica / L’ultimo volo di Alitalia, il sindaco di Fiumicino al gate: “Ita non ha visione e nessuno pensa ai lavoratori dell’indotto”
Politica / Chi flirta col Ventennio: ecco chi sono i nostalgici imbucati tra Lega e Fratelli d’Italia
Cronaca / Scontro Salvini-Letta sul Green Pass: “Semplificare vita ai non vaccinati”. Il leader Pd: “Non cedere su regole”