Me

Ballottaggio Verbania: Silvia Marchionini (centrosinistra) è confermata sindaco di Verbania

Di Laura Melissari
Pubblicato il 9 Giu. 2019 alle 21:12 Aggiornato il 12 Set. 2019 alle 01:11
Immagine di copertina

Ballottaggio Verbania risultati | Verbania Ballottaggi elezioni comunali 2019 | Risultati | Exit Poll | Chi ha vinto

ballottaggio Verbania risultati | Oggi, domenica 9 maggio 2019 i cittadini di Verbania hanno votato per eleggere il loro sindaco e rinnovare il consiglio comunale. Le urne sono rimaste aperte dalle 7 alle 23.

Al ballottaggio erano arrivati i due candidati che al primo turno erano risultati più votati. Si trattava di Giandomenico Albertella, con il 45,8 per cento dei voti, e di Silvia Marchionini, sindaca uscente, che ha ottenuto il 37,5 per cento dei voti.

• SE NON VISUALIZZI TUTTI GLI AGGIORNAMENTI PIU’ RECENTI CLICCA QUI

Qui i risultati del primo turno

Qui tutti i comuni al ballottaggio

Ma chi ha vinto le elezioni comunali a Verbania? Chi è il nuovo sindaco della città piemontese?

Qui sotto i risultati definitivi:

Ballottaggio Verbania risultati | Chi ha vinto

Silvia Marchionini (centrosinistra) vince il ballottaggio ed è confermata sindaco di Verbania. Sconfitto Giandomenico Albertella (centrodestra).

  • Silvia Marchionini (centrosinistra): 50,62%
  • Giandomenico Albertella (centrodestra): 49,38%

Ballottaggio Verbania 2019 | Com’era andato il primo turno del 26 maggio

I risultati del primo turno che si è svolto 15 giorni fa, domenica 26 maggio 2019:

Giandomenico Albertella (Lega) 45.8%

Silvia Marchionini (PD) 37.5%

Roberto Campana (M5S) 5%

Patrich Rabaini (lista civica Comunità) 3,5%

Dentro il Rojava, guerra di Siria

Vladimiro Di Gregorio (Partito Comunista) 2,9%

Renato Brignone (Una Verbania Possibile) 2.7%

Dentro il Rojava, guerra di Siria

Loredana Brizio (Grande Nord) 2.6%

Verbania elezioni comunali 2019 | Come si vota

Alle comunali di Verbania, così come negli altri comuni italiani, al primo turno era ammesso il voto disgiunto: si poteva votare per un candidato sindaco e per la lista ad esso collegata o in alternativa si poteva votare per un candidato sindaco e per una lista non collegata. Al ballottaggio invece tale opzione non era prevista.

Il sindaco viene eletto con sistema maggioritario, mentre la ripartizione dei seggi ai consiglieri avviene con sistema proporzionale.

Per garantire la governabilità, alle liste collegate al candidato sindaco vincitore viene attribuito il 60 per cento dei seggi. I restanti seggi sono assegnati alle altre liste in maniera proporzionale.

Accedono al riparto dei seggi le liste che superano la soglia di sbarramento del 3 per cento.

Qui i risultati degli altri capoluoghi al ballottaggio