Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Ultimo aggiornamento ore 22:03
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » News

Strada dedicata a Cesare Battisti, ma è un’omonimia: bufera sui social

Immagine di copertina

Il caso è scoppiato dopo un post provocatorio su una pagina Facebook

È stato un patriota, un giornalista, un geografo e persino un politico socialista italiano. Ma il web si è scatenato ugualmente contro di lui, Cesare Battista. No, non il terrorista degli anni di Piombo arrestato in Bolivia il 13 gennaio 2019 e portato in Italia, nel carcere di Oristano. Ma un omonimo nato e morto a Trento, vissuto tra la fine dell’Ottocento e l’inizio del Novecento.

Il caso è spuntato quando su una pagina di Facebook, “Sei di Poggibonsi se…”, è stato pubblicato un post offensivo nei confronti dell’amministrazione del centro toscano. “Vergogna! Nella nostra città le giunte precedenti hanno dedicato una via (dove tra l’altro c’è l’asilo, non ci pensano ai bambini?) a un terrorista colpevole di aver ucciso un sacco di persone! – si leggeva nel post corredato da un’immagine con un’insegna stradale dedicata a Cesare Battisti – Tutta colpa di certi ambienti politici! Chi firma la petizione per cambiare il nome di questa via per dedicarla al nostro Novello Novelli? Basta con i crimini della sx (sinistra, ndr)!”.

L’utente in questione, dunque, ha lanciato un appello per far sì che la strada fosse intitolata all’attore toscano, appunto Novello Novelli, anziché Battisti. Peccato che il Cesare in questione fosse un altro. E a quel punto gli altri utenti, che non hanno perdonato la confusione, lo hanno ampiamente criticato. C’è chi gli ha consigliato di ripetere un po’ di storia e chi ha ironizzato. “A parte che le vie si dedicano ai morti e non ai vivi. Ti conviene studiare un pochino, e non scrivere queste sciocchezze”, appariva tra i commenti.

L’utente che ha scritto il messaggio si è difeso sostenendo che si trattava solo di uno scherzo. Poco apprezzato.

LEGGI ANCHE: Vittorio Feltri: “Le prove della colpevolezza di Cesare Battisti non mi convincono appieno”

LEGGI ANCHE: Chi è Cesare Battisti e quali reati ha commesso

Ti potrebbe interessare
Esteri / Bernie Madoff e lo schema Ponzi: muore a 82 anni il più grande truffatore della storia americana
News / L’italiana Alessandra Galloni sarà la prima donna a dirigere l’agenzia Reuters in 170 anni di storia
Economia / I giovani lanciano gli Stati Generazionali: “Diamo voce a chi voce non ha”
Ti potrebbe interessare
Esteri / Bernie Madoff e lo schema Ponzi: muore a 82 anni il più grande truffatore della storia americana
News / L’italiana Alessandra Galloni sarà la prima donna a dirigere l’agenzia Reuters in 170 anni di storia
Economia / I giovani lanciano gli Stati Generazionali: “Diamo voce a chi voce non ha”
News / In difesa dello “stupratore razzista Montanelli” (di Luca Telese)
News / Dillo con una poesia: oggi è la Giornata Mondiale della Poesia e questi versi vi faranno bene all’anima
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI