Valanga a Crans-Montana in Svizzera: un morto

Di Futura D'Aprile
Pubblicato il 20 Feb. 2019 alle 10:14 Aggiornato il 20 Feb. 2019 alle 10:21
0

Uno dei quattro sciatori travolti da una valanga nel pomeriggio del 19 febbraio 2019 nella stazione sciistica svizzera di Crans-Montana ed estratti vivi dai soccorritori è deceduto nell’ospedale di Sion. Si tratta di un 34enne francese.

I soccorritori hanno estratti vivi quattro sciatori, ma si cercano altre sei persone ancora sotto la neve.

L’incidente si è verificato nella zona della Plaine-Morte nel pomeriggio del 19 febbraio. Sul posto sono ancora all’opera i servizi di soccorso, secondo quanto riferito dalla polizia cantonale.

Non si sa ancora con precisione quante persone si trovassero sulla pista nel momento in cui si è verificata la valanga, anche se secondo una stima approssimativa circa dieci persone sono rimaste coinvolte.

Le autorità nelle prime ore hanno parlato solo di “diverse persone” e hanno detto che forniranno ulteriori informazioni nel corso della giornata con l’avanzare delle operazioni di soccorso.

Crans-Montana è una località sciistica molto nota sulle Alpi svizzere del Canton vallese, nel distretto di Sierre.

Il giorno prima, il 18 febbraio, una giova francese di 13 ha perso la vita mentre si trovava in una pista da sci alpino a Cogne, in Valle d’Aosta. Il corpo della giovane è stato recuperato dall‘elicottero del Soccorso alpino valdostano.

Il tratto di pista in cui la ragazza francese è morta è particolarmente impervio ed è frequentato da sciatori esperti.  La giovane di 13 anni si trovava in Valle d’Aosta con la famiglia e ha perso la vita a causa delle ferite riportate a seguito dell’incidente.

Notizia in aggiornamento

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.