Covid ultime 24h
casi +15.199
deceduti +127
tamponi +177.848
terapie intensive +56

Trafficante d’armi italiano estradato dalla Libia

Di Marco Nepi
Pubblicato il 1 Apr. 2019 alle 14:32 Aggiornato il 1 Apr. 2019 alle 15:01
0

È atteso per oggi, lunedì 1 aprile 2019, il volo che  “che sta riportando in Italia Franco Giorgi, ricercato dal 2016 per aver fatto da intermediario nella compravendita di ingenti quantitativi di armi e munizioni verso la Libia”. Il suo aereo atterrerà all’aeroporto di Roma Ciampino.

La notizia è stata annunciata dal ministro della Giustizia Alfonso Bonafede.

Su Facebook il ministro ha detto che si tratta di “un buon viatico per i prossimi negoziati con la Libia e un altro successo nella cooperazione giudiziaria”.

Bonafede ha sottolineato che la decisione dell’estradizione del trafficante di armi Franco Giorgi è stata stata presa in seguito alla richiesta di espulsione fatta pervenire da Roma.

Ad agosto del 2016 era già stato emesso un ordine di arresto nei confronti di Giorgi, con l’accusa di aver trafficato armi per un valore di 15 milioni di euro, tra missili anticarro, mille pistole Rx cal. 9 millimetri, 45 fucili mitragliatori ‘sniper’, da cecchino, e poi giubbotti antiproiettile, munizioni, puntatori laser.

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.