La spettacolare Superluna: ecco come e dove vederla

Di Redazione TPI
Pubblicato il 18 Feb. 2019 alle 11:46 Aggiornato il 19 Feb. 2019 alle 17:35
0
Immagine di copertina

Superluna febbraio 2019 | Martedì | 19 | Come vederla | Consigli

SUPERLUNA FEBBRAIO 2019 – Un appuntamento da non perdere, quello del 19 febbraio. Alle ore 17,20 di martedì, occhi e telescopi puntati verso il cielo per osservare la Superluna, la più spettacolare del nuovo anno, più grande e luminosa di una normale Luna piena.

È la sua vicinanza alla Terra, solo 356.761 chilometri di distanza, ad aumentarne le dimensioni: il satellite si troverà nel punto della sua orbita più vicino al perigeo, cioè al punto dell’orbita lunare che corrisponde alla minima distanza dalla Terra.

Un appuntamento da non perdere, secondo quanto dichiarato da Gianluca Masi, astrofisica e responsabile del Virtual Telescope, che spiega come la posizione assunta dal satellite farà apparire la Luna più grande del 7 per cento.

Nella sua orbita intorno alla Terra, ogni mese il satellite tocca il perigeo, vale a dire la distanza minima, e l’apogeo, vale a dire la distanza massima. Il fenomeno della Superluna si verifica ogni volta che la Luna piena coincide con l’orario del perigeo.

Non è la prima Superluna del 2019: la notevoli dimensioni del satellite avevano incanto gli osservatori già lo scorso 20 e 21 gennaio, giornata che aveva coinciso anche con l’eclissi. La Luna, in quel caso, era stata rossa e aveva tenuto tutti con gli occhi all’insù. Il terzo appuntamento si avrà invece il 21 marzo, vicino all’equinozio di primavera.

Secondo il parere di Paolo Volpini, dell’Unione Atrofili Italiani (Uai), per apprezzare le maggiori dimensioni della Superluna potrebbe essere d’aiuto scattare immagini dell’evento e paragonarle a foto precedenti di superlune o minilune. “Per notare in modo tangibile la differenza – conclude – si possono mettere l’una accanto all’altra le immagini di lune piene e lune rosse spettacolari, come la miniluna rossa dell’estate 2018 e la luna superluna del gennaio 2019”, ha detto al Messaggero.

Il termine “superluna” è stato coniato nel 1979 da Richard Nolle ma non è apprezzato all’unanimità dalla comunità scientifica, che spesso preferisce usare la parola “perigeo-syzygy”

Gli astrofili si preparano per lo spettacolo e il meteo, si prevede sereno, sarà d’aiuto.

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.