Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Ultimo aggiornamento ore 19:44
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » News

Siamo davvero liberi di decidere cosa fare?

Immagine di copertina

In un universo racchiuso in una stanza, un automa decide di interrompere la routine di funzioni per cui è programmato. Il corto animato di quattro italiani

Siamo davvero liberi di poter fare o non fare qualcosa, di poter scegliere da che parte dello specchio stare, oppure ogni nostra scelta, ogni tentativo di trovare una via d’uscita dal sistema è solo la porta d’ingresso verso un altro ciclo di eventi dentro cui restare incastrati?

Siamo un 1 o uno 0? Siamo davvero noi a poterlo scegliere?

Una matriosca che racchiude dei robot che svolgono attività di riparazione in una sequenza di azioni che si ripetono, l’una uguale all’altra, nel divenire di mondi che contengono altri mondi: un video emozionante realizzato a costo zero e nato per volontà di quattro giovani italiani che hanno deciso di cimentarsi in quello che era partito come un gioco ma che con il tempo si è trasformato in un impegno lavorativo di 3.600 ore. 

“Exit” è un paradosso poiché un’uscita non c’è mai: un mondo contiene sempre un altro mondo nel quale le stesse azioni si ripetono immancabilmente. Ma se quell’automa, all’improvviso, decidesse di non compiere più quelle azioni, cosa accadrebbe al suo mondo e agli altri che lo contengono?

In un universo racchiuso in una stanza, un automa è programmato per svolgere una routine di funzioni senza alcuna soluzione di continuità. Ogni sua azione, ogni gesto, è parte di una sovrastruttura di comandi che si ripete un’infinità di volte.

Ma, se in un determinano momento, in un preciso attimo, quell’automa potesse scegliere di non compiere anche solo una delle azioni per cui è stato costruito? Se potesse scegliere di scegliere, cosa accadrebbe a lui e all’intera catena di eventi che regolano quel mondo?

Il video completo del corto realizzato da Exit Studio.

Ti potrebbe interessare
Esteri / Bernie Madoff e lo schema Ponzi: muore a 82 anni il più grande truffatore della storia americana
News / L’italiana Alessandra Galloni sarà la prima donna a dirigere l’agenzia Reuters in 170 anni di storia
Economia / I giovani lanciano gli Stati Generazionali: “Diamo voce a chi voce non ha”
Ti potrebbe interessare
Esteri / Bernie Madoff e lo schema Ponzi: muore a 82 anni il più grande truffatore della storia americana
News / L’italiana Alessandra Galloni sarà la prima donna a dirigere l’agenzia Reuters in 170 anni di storia
Economia / I giovani lanciano gli Stati Generazionali: “Diamo voce a chi voce non ha”
News / In difesa dello “stupratore razzista Montanelli” (di Luca Telese)
News / Dillo con una poesia: oggi è la Giornata Mondiale della Poesia e questi versi vi faranno bene all’anima
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI