Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Ultimo aggiornamento ore 14:00
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » News

Sette importanti notizie passate inosservate durante gli attacchi di Parigi

Immagine di copertina

Dai primi matrimoni gay in Irlanda all'ultimo caso di ebola, passando per la liberazione di un panda in Cina

Gli attentati del 13 novembre hanno legittimamente eclissato altre notizie nel resto del mondo. Sette, in particolare, sono passate inosservate.

1) I primi matrimoni gay in Irlanda

I matrimoni omosessuali possono celebrarsi in Irlanda a partire da lunedì 15 novembre, sei mesi dopo una consultazione storica che ha visto questo Paese divenire la prima nazione al mondo ad autorizzarli con un referendum.

Nel Paese di tradizione cattolica che ha depenalizzato l’omosessualità solo nel 1993, l’entrata in vigore dei matrimoni gay è stata frenata da numerosi ricorsi.

I matrimoni gay celebrati precedentemente all’estero, saranno automaticamente riconosciuti dalle autorità irlandesi.

2) La dichiarazione di guarigione dell’ultimo caso noto di Ebola in Guinea

Una bambina di tre settimane che ha perso la madre, è stata ufficialmente dichiarata guarita lunedì. La fine dell’epidemia potrà quindi essere annunciata a Conakry tra 42 giorni (due volte la durata massima di incubazione del virus), dopo il secondo test risultato negativo, nel caso in cui non ci siano segnalazioni di altri casi.

L’epidemia di ebola dell’ovest dell’Africa, la più grave dal momento dell’identificazione del virus nel 1976 in Africa Centrale, ha causato almeno 11 300 morti su 29 000 casi noti. Le vittime, al 99 per cento, si sono concentrate in tre paesi limitrofi: la Guinea, dove la malattia ha iniziato a diffondersi nel dicembre del 2013, la Sierra Leone e la Liberia. La notizia è stata però intaccata venerdì sera dall’annuncio di tre nuovi casi in Liberia, nonostante il 9 maggio l’Organizzazione mondiale della Sanità (Oms) avesse dichiarato il paese libero dal virus.

3) I nuovi test di screening prenatale per la trisomia 21 sono efficaci

Questa tipologia di test (costo tra i 400 ed i 600 euro, non rimborsati), svolti semplicemente su un campione di sangue materno, è stata riconosciuta lo scorso mercoledì dall’Alta Autorità della Salute (Has), che sta al momento studiando il contesto del suo utilizzo.

L’obiettivo è quello di ridurre il numero ingiustificato di amniocentesi, che può risolversi in un aborto spontaneo. Questo esame era precedentemente svolto su donne in gravidanza, periodo in cui le analisi del sangue rivelano una perturbazione dei livelli ormonali e proteine ​​che possono suggerire la presenza di trisomia 21, e quando le ecografie nel primo trimestre possono presumere irregolarità nelle proporzioni morfologiche (misurazione della translucenza nucale, delle membra, dell’osso nasale, altezza del bambino…).

4) Londra ferma entro il 2025 le centrali a carbone più inquinanti

Il ministro britannico dell’Energia e dei cambiamenti climatici Ambra Rudd, ha annunciato mercoledì che tutte le centrali elettriche a carbone del Paese ridurranno la loro produzione nel 2023 e fermeranno la loro attività nel 2025.

5) Scoperto un tesoro in Svizzera

È in un giardino di ciliegi nel Nord della Svizzera che un giardiniere locale ha accidentalmente fatto una scoperta sorprendente: un tesoro numismatico sepolto lì da 1700 anni e risalente al III secolo dopo Cristo. Le monete sono in ottimo stato di conservazione e le iscrizioni incise sono ancora ben leggibili.

6) Gli scimpanzé non saranno più usati come cavie

O quanto meno, non saranno più usati per le ricerche del governo statunitense. Questi animali, che con il 98 per cento di geni in comune sono i più vicini all’uomo, sono stati inseriti dal Fws, agenzia del Dipartimento degli Interni degli Stati Uniti che si occupa della gestione e conservazione della fauna selvatica, nel registro delle specie a rischio. Inoltre, gli ultimi 50 esemplari ancora in cattività sono stati ospitati in un santuario.

7) La liberazione di un panda

Hua Jiao, una femmina di panda gigante di due anni, è stata liberata nella natura nel cuore della riserva naturale di Liziping, nella provincia di Sichuan, in Cina. Già nel 2012 Tao Tao, un panda nato dagli stessi genitori di Hua Jiao, era stato liberato nella stessa regione, nota per essere l’habitat naturale di questa specie a rischio estinzione.

L’articolo è stata pubblicato originariamente qui. Traduzione a cura di Alice Mentana 

Ti potrebbe interessare
Esteri / Bernie Madoff e lo schema Ponzi: muore a 82 anni il più grande truffatore della storia americana
News / L’italiana Alessandra Galloni sarà la prima donna a dirigere l’agenzia Reuters in 170 anni di storia
Economia / I giovani lanciano gli Stati Generazionali: “Diamo voce a chi voce non ha”
Ti potrebbe interessare
Esteri / Bernie Madoff e lo schema Ponzi: muore a 82 anni il più grande truffatore della storia americana
News / L’italiana Alessandra Galloni sarà la prima donna a dirigere l’agenzia Reuters in 170 anni di storia
Economia / I giovani lanciano gli Stati Generazionali: “Diamo voce a chi voce non ha”
News / In difesa dello “stupratore razzista Montanelli” (di Luca Telese)
News / Dillo con una poesia: oggi è la Giornata Mondiale della Poesia e questi versi vi faranno bene all’anima
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI