Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 22:11
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Home » News

Che cos’è la sapiosessualità, l’attrazione erotica per l’intelligenza

Immagine di copertina

Il termine sta diventando di uso comune grazie a siti di incontri che danno agli utenti la possibilità di definire i loro orientamenti sessuali come Sapiosexual

Essere attratti dalla mente brillante di un’altra persona, molto più che dal suo aspetto fisico. È questo ciò che caratterizza i sapiosexual, coloro che sono attratti eroticamente dall’intelligenza altrui.

— Questa notizia puoi leggerla direttamente sul tuo Messenger di Facebook. Ecco come

Il nome deriva dal termine latino sapiens. Il termine sta diventando di uso comune grazie a siti e applicazioni di incontri che danno agli utenti la possibilità di definire i loro orientamenti sessuali come “Sapiosexual.”

Molti hanno iniziato a definire se stessi come Sapiosexual, come dichiarazione contro lo status quo attuale e la cultura della superficialità, dove l’aspetto fisico conta più di ogni altra cosa.

Il termine sapiosessualità non è nuovo: già nel 2002 un utente chiamato Wolfieboy aveva parlato di sapiosessualità sul blog Livejournal. Il termine è entrato nel linguaggio comune nel 2014, quando il sito di incontri OkCupid l’ha inserito nell’elenco dei suoi orientamenti sessuali in cui gli utenti potevano identificarsi, insieme a termini come asessuato, demisexual, eterofelssibile, omoflessibile, pansessuale, queer.

Su OkCupid sono circa 9.000 gli utenti che si identificano come sapiosessuali.

Esiste perfino un’app, Sapio: Intelligent Dating App, che mette in contatto persone con questa particolare attrazione erotica.

La sapiosessualità non ha a che vedere con il quoziente intellettivo di una persona o dai suoi titoli di studio: riguarda piuttosto gli stimoli intellettivi che una persona riceve da un’altra e da cui è attratto in maniera erotica. Un sapiosexual è definito come “colui che trova l’intelligenza la caratteristica sessualmente più attraente”.

Secondo Diana Rabb, ricercatrice in psicologia transpersonale: “Il cervello è il più grande organo sessuale. Coloro che ammettono di essere sapiosexual dicono di essere stimolati dal cervello e tendono ad essere stuzzicati o eccitati dalle intuizioni brillanti di un’altra persona. Come i preliminari, la persona sapiosexual può desiderare discussioni filosofiche, politiche o psicologiche”.

— Non restare fuori dal mondo. Iscriviti qui alla newsletter di TPI e ricevi ogni sera i fatti essenziali della giornata

Ti potrebbe interessare
Esteri / Bernie Madoff e lo schema Ponzi: muore a 82 anni il più grande truffatore della storia americana
News / L’italiana Alessandra Galloni sarà la prima donna a dirigere l’agenzia Reuters in 170 anni di storia
Economia / I giovani lanciano gli Stati Generazionali: “Diamo voce a chi voce non ha”
Ti potrebbe interessare
Esteri / Bernie Madoff e lo schema Ponzi: muore a 82 anni il più grande truffatore della storia americana
News / L’italiana Alessandra Galloni sarà la prima donna a dirigere l’agenzia Reuters in 170 anni di storia
Economia / I giovani lanciano gli Stati Generazionali: “Diamo voce a chi voce non ha”
News / In difesa dello “stupratore razzista Montanelli” (di Luca Telese)
News / Dillo con una poesia: oggi è la Giornata Mondiale della Poesia e questi versi vi faranno bene all’anima
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI