Covid ultime 24h
casi +17.455
deceduti +192
tamponi +257.024
terapie intensive +15

Matteo Salvini difende i due dipendenti Lidl che hanno rinchiuso due Rom in una gabbia

Due rom sono state state rinchiuse in un gabbiotto da due dipendenti della Lidl. Salvini e Saviano commentano diversamente il fatto, divenuto oggetto di scandalo sul web

Di TPI
Pubblicato il 24 Feb. 2017 alle 20:37
0
Immagine di copertina

Da diverse ore sta circolando un video amatoriale che mostra due donne rom chiuse in un gabbiotto, come animali in cattività, lasciate lì a urlare, piangere e disperarsi. Nel mentre gli autori del gesto riprendono la scena dall’alto con uno smartphone, tra risate e sghignazzi.

Le due rom sono state sorprese a rovistare tra la spazzatura all’esterno di un supermercato della catena tedesca Lidl e sono state rinchiuse in un gabbiotto adibito ai rifiuti da due dipendenti della catena che ha invece condannato il gesto.

*Questa notizia puoi leggerla direttamente sul tuo Messenger di Facebook. Ecco come.*

Non sono tardate ad arrivare le reazioni dei politici e non che hanno cavalcato l’onda mediatica nata dalla vitalità del video sul web.

Il commento più forte è arrivato dal segretario federale della Lega Nord, Matteo Salvini, che in un tweet ha commentato il video e la scelta della catena tedesca di prendere le distanze dal gesto dei due dipendenti offrendo loro sostegno legale: 

Io sto con i LAVORATORI (a cui offriamo sostegno legale) e non con le #ROM “FRUGATRICI. Ma quanto urla questa disgraziata??? #Lidl #ruspa

Il commento del leader della Lega ha suscitato l’approvazione di oltre 36mila utenti su Facebook, ma anche la forte condanna di un’altra parte del web a partire dal giornalista e scrittore Roberto Saviano che ha commentato così il tweet:

Matteo Salvini qualche ora fa ha postato questo video con un commento che è istigazione a commettere reati gravissimi (per esempio sequestro di persona). Deve avergli fatto male, molto male, la palma bruciata a Milano dopo il post in cui invitava a usare una motosega. È evidente che Salvini ha perso la testa, e nel tentativo di intercettare il voto delle persone peggiori del nostro sventurato Paese, non esita ad incitare a realizzare reati gravissimi. Diffondere, senza stigmatizzare, un video in cui due folli sequestrano (e ridono mentre lo fanno) una donna solo perché non italiana è inaccettabile da chiunque, da un comune cittadino e da un parlamentare a maggior ragione. La Politica, tutta, isoli Salvini immediatamente perché chi si allea con lui ne condivide i deliri che come risultato possono avere solo la fine della democrazia. Tutto questo sembra una caricatura e invece è il volto più terrificante del tempo che ci è toccato vivere”.

**Non restare fuori dal mondo. Iscriviti qui alla newsletter di TPI e ricevi ogni sera i fatti essenziali della giornata.** 

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.