Covid ultime 24h
casi +16.079
deceduti +136
tamponi +170.392
terapie intensive +66

Matteo Salvini commenta la decisione della Cassazione che riabilita Mimmo Lucano

Di Laura Melissari
Pubblicato il 4 Apr. 2019 alle 10:59
0
Immagine di copertina

Lo aveva definito uno zero, e si era opposto con tutte le sue forze al sindaco di Riace e al suo modello di accoglienza. E ora che la Cassazione si è espressa a favore di Mimmo Lucano, Matteo Salvini non fa marcia indietro. Non chiede scusa e anzi, rincara la dose.

“Non commento i giudici ma irregolarità ne sono state segnalate a decine, quindi”, sostiene Matteo Salvini.

La Cassazione dà ragione a Mimmo Lucano. E ora, chi gli chiederà scusa?

“Al di là dei reati che possono esserci o non esserci, pensare che il ripopolamento e ringiovanimento di un territorio passi attraverso l’arrivo di migliaia di immigrati, secondo me è un modello di sviluppo sbagliato. Fossi un sindaco calabrese mi occuperei di dare un futuro ai giovani della mia terra al posto di deportare i migranti”, continua Salvini a margine di un convegno sulla cooperazione, che si è tenuto il 3 aprile.

Il ministro risponde poi alla provocazione arrivata nella mattinata di ieri dallo stesso Lucano, che lo aveva accusato di sfuggire ai processi.

“Non ho paura anche perché di processi ne avrò altri. Se avessi paura non dovrei fare il ministro dell’Interno”.

“Quello che ho fatto l’ho fatto per difendere l’interesse nazionale”, ha detto il ministro.

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.