Guarisce dalla leucemia ma non può tornare a scuola: cinque compagni non sono vaccinati

La leucemia ha reso il bambino di otto anni immunodepresso

Di Futura D'Aprile
Pubblicato il 22 Feb. 2019 alle 13:50 Aggiornato il 22 Feb. 2019 alle 18:35
0
Immagine di copertina

Dopo 10 mesi di chemioterapia, un bambino di otto anni ha sconfitto la leucemia ma non può tornare a scuola perché alcuni suoi compagni di classe non sono vaccinati.

Il bambino frequentava la prima elementare a Roma prima di ammalarsi e adesso chiede continuamente ai genitori di poter fare ritorno a scuola, per riprendere quella vita che la malattia aveva bruscamente interrotto.

La richiesta del bambino però non può essere esaudita perché la malattia lo ha reso immunodepresso, per cui non può avere vicino persone che non si sono vaccinate.

Nella classe di Matteo (nome di fantasia adoperato dal Corriere) ci sono però cinque alunni che non sono stati vaccinati dai genitori, due dei quali sono dichiaratamente no vax.

Secondo i medici dell’ospedale però è fondamentale che “la collettività frequentata dal paziente abbia effettuato le vaccinazioni previste” perché il bambino “non può essere sottoposto a vaccinazioni” dopo la chemio.

“Basterebbe una varicella, un morbillo o la meningite e mio figlio tornerebbe nell’incubo”, ha raccontato la madre del piccolo al Corriere.

Per cercare di risolvere la situazione, i genitori si sono rivolti ad un avvocato, Gianpiero Scardone, che ha incontrato la preside e inviato una diffida alla scuola per permettere al bambino di fare ritorno “in un ambiente protetto per il suo processo di guarigione”.

Anche per i medici è importante che Matteo torni ad avere di nuovo una vita normale, ma non sembra possibile.

Secondo i dati parziali dell’Asl il 30 per cento dei bambini che frequentano all’istituto di Matteo non è vaccinato e cinque alunni non adempienti sono suoi compagni di classe. I genitori del bambino hanno cercato di convincere i parenti dei bambini non vaccinati a cambiare idea, ma non c’è stato nulla da fare.

“Tornerà in quei banchi, con la mascherina, senza i capelli di prima, ma ci tornerà”, assicura però la madre, che non ha intenzione di arrendersi.

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.