Covid ultime 24h
casi +16.310
deceduti +475
tamponi +260.704
terapie intensive -2

Roma, grave bambina di 3 anni picchiata dal compagno della madre

La polizia di Genzano di Roma ha fermato il compagno della donna con l'accusa di tentato omicidio

Di Futura D'Aprile
Pubblicato il 14 Feb. 2019 alle 16:53 Aggiornato il 14 Feb. 2019 alle 17:24
0
Immagine di copertina

Una bimba di 3 anni è stata ricoverata in rianimazione con prognosi riservata all’ospedale pediatrico Bambino Gesù di Roma il 14 febbraio 2019, con diversi traumi ed echimosi sul viso.

La piccola è stata portata dalla madre al pronto soccorso dell’ospedale di Genzano, in provincia di Roma nella serata del 13 febbraio, intorno alle 21.30. La donna ha anche raccontato alle forze dell’ordine che a picchiare la bambina sarebbe stato il suo compagno.

La polizia di Genzano di Roma ha fermato il compagno della donna con l’accusa di tentato omicidio, mentre nel corso della notte la bambina è stata trasportata a Roma, in codice rosso scortata dalla Polizia.

La piccola non sarebbe in pericolo di vita, ma non si hanno ulteriori informazioni sulle sue condizioni di salute e i medici non hanno ancora sciolto la prognosi.

Secondo le indagini della Polizia, coordinate dalla Procura di Velletri, il compagno della donna, 25 anni, avrebbe picchiato la bambina perché piangeva troppo.

Solo alcuni giorni fa un bambino di 5 anni aveva perso la vita in un rogo che ha divorato la casa in cui viveva con la sua famiglia a Pinzano al Tagliamento vicino Pordenone.

Le fiamme si erano propagate all’improvviso all’interno dell’edificio e avevano colto tutti di sorpresa.  Nell’incidente erano rimasti feriti anche altri due ragazzini che si trovavano in casa in quel momento.

Il bambino è morto poco dopo a causa delle ferite riportate nell’incendio: ad allertare i vigili del fuoco della sua presenza nell’abitazione era stata una parente. Quando i soccorsi hanno trovato il piccolo però le sue condizioni erano già molto gravi e i medici non sono riusciti a salvarlo.

Notizie in aggiornamento

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.