Banner donazione
Ultimo aggiornamento ore 21:39
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » News

Rocco Casalino a un giornalista del Foglio: “Adesso che chiude che fai?”

Immagine di copertina
Rocco Casalino

La polemica scoppiata dopo la pubblicazione delle sue parole ha costretto il portavoce del presidente del Consiglio a tornare sui suoi passi

Rocco Casalino, portavoce del presidente del Consiglio Giuseppe Conte e regista della propaganda del Movimento 5 Stelle, ha rivolto parole pesanti a Salvatore Merlo, giornalista del quotidiano Il Foglio.

“Adesso che il Foglio chiude, che fai? Mi dici a che serve il Foglio? Non conta nulla… Perché esiste?”, avrebbe detto Casalino al giornalista del giornale diretto da Claudio Cerasa.

Parole che hanno scatenato una grossa polemica, a cominciare dall’opposizione parlamentare, con l’onorevole del Partito democratico Raffaella Paita che ha dichiarato: “Le parole che oggi il Foglio attribuisce a Rocco Casalino, che allude a una possibile chiusura del giornale, sono inquietanti e inaccettabili”.

La vicepresidente vicaria dei deputati del Partito democratico, Alessia Rotta, ha invece scritto su Twitter: “Minacce a giornalisti e parlamentari che fanno il proprio lavoro. Lo stile targato #m5s. Nel giorno in cui il sottosegretario Ferraresi lo fa in aula, il supposto portavoce di Palazzo Chigi Rocco Casalino cerca intimidire giornalista Merlo. #vergogna”.


Michele Anzaldi, deputato del Pd, ha invece attaccato su Facebook: “L’Ordine dei giornalisti di Milano, dove Rocco Casalino risulta iscritto, apra un’istruttoria sulle gravi minacce rivolte dal portavoce del presidente del Consiglio e di Palazzo Chigi contro il quotidiano il Foglio e il suo cronista Salvatore Merlo. Il presidente Conte dovrebbe prendere immediati provvedimenti. L’Ordine dovrebbe valutare di chiedere un intervento anche alla Fnsi e all’Associazione Stampa parlamentare”.

Nel suo post Anzaldi aggiunge: “Il presidente Fico cosa ne pensa, visto che l’episodio si è verificato in Parlamento, ad uno degli ingressi della Camera? Siamo di fronte a un atteggiamento inaccettabile da parte di chi viene pagato con i soldi degli italiani per occuparsi della comunicazione ufficiale del governo e invece utilizza il suo potere per indirizzare minacce contro la libera informazione”.

“Parliamo dello stesso Rocco Casalino che, da capo comunicazione del Movimento 5 stelle, è stato più volte segnalato per atteggiamenti ai limiti del ricattatorio e della minaccia nei confronti delle trasmissioni televisive per le ospitate televisive degli esponenti del suo partito, secondo quello che è stato ribattezzato `Codice Rocco´”, continua l’onorevole democratico.

Che conclude: “Fino a oggi l’arroganza e i metodi di questo personaggio, che si è permesso addirittura di allontanare il premier Conte dai giornalisti prendendolo per un braccio durante una conferenza stampa al G7, sono stati colpevolmente tollerati da gran parte del sistema dell’informazione: cosa altro deve succedere affinché gli organi preposti intervengano?”.


Sulla vicenda si sono espressi anche Raffaele Lorusso e Giuseppe Giulietti, rispettivamente segretario generale e presidente della Fnsi, la Federazione nazionale della stampa italiana, che hanno espresso solidarietà a Merlo e al Foglio.

Le polemiche hanno costretto il portavoce M5S a chiarire il senso della sua frase: “Chi mi conosce sa bene che sono solito fare battute. E una battuta era anche quella rivolta al giornalista del Foglio in un momento informale di festeggiamenti per i vitalizi”, ha spiegato.

Casalino ha aggiunto: “Sono certo che Salvatore Merlo ne fosse ben consapevole, considerando che ho specificato anche con lui che stavo scherzando. Credo fortemente nella libertà di stampa”.

Leggi anche: Rocco Casalino nel 2004: “I poveri e gli immigrati puzzano” | Video

Ti potrebbe interessare
Esteri / Bernie Madoff e lo schema Ponzi: muore a 82 anni il più grande truffatore della storia americana
News / L’italiana Alessandra Galloni sarà la prima donna a dirigere l’agenzia Reuters in 170 anni di storia
Economia / I giovani lanciano gli Stati Generazionali: “Diamo voce a chi voce non ha”
Ti potrebbe interessare
Esteri / Bernie Madoff e lo schema Ponzi: muore a 82 anni il più grande truffatore della storia americana
News / L’italiana Alessandra Galloni sarà la prima donna a dirigere l’agenzia Reuters in 170 anni di storia
Economia / I giovani lanciano gli Stati Generazionali: “Diamo voce a chi voce non ha”
News / In difesa dello “stupratore razzista Montanelli” (di Luca Telese)
News / Dillo con una poesia: oggi è la Giornata Mondiale della Poesia e questi versi vi faranno bene all’anima
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI