Ricordando Anna Magnani

Il 26 settembre 1973, moriva l'attrice italiana che vinse il premio Oscar come miglior attrice protagonista per “La rosa tatuata” e recitò in “Roma città aperta” di Rossellini

Di Redazione TPI
Pubblicato il 26 Set. 2014 alle 21:13 Aggiornato il 26 Set. 2017 alle 10:05
0
Immagine di copertina

L’attrice italiana Anna Magnani nacque a Roma il 7 marzo 1908.

È stata una fra le attrici in assoluto più apprezzate e celebri. Durante la sua carriera professionale lavorò con Rossellini, Visconti e Pasolini. Nel 1956 vinse il premio Oscar come miglior attrice protagonista per La rosa tatuata.

Il suo nome è tra le stelle della Walk of Fame, la passerella lungo l’Hollywood Boulevard e la Vine Street, a Los Angeles.

La Magnani rappresenta la cosidetta “stagione neorealista” del cinema italiano ed è una delle più importanti interpreti femminili della storia italiana. Insieme ad Aldo Fabrizi e Alberto Sordi, è anche una delle figure più vicine al mondo della romanità cinematografica del ventesimo secolo.

Ha recitato in diversi film, tra cui i più famosi sono La rosa tatuata, Bellissima, Mamma Roma e Roma città aperta di Rossellini (1945).

La storia della Magnani, e in particolare quella del film che l’ha resa celebre in tutto il mondo, Roma città aperta, è stata raccontata dal giornalista italiano Giancarlo Governi nel suo libro Nannarella, edito da Minimum Fax, che ripercorre i momenti più significativi di quegli anni in una Roma devastata dalla guerra.

Anna Magnani morì il 26 settembre del 1973.

La Magnani insieme al regista Roberto Rossellini, nel 1947 

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.