Covid ultime 24h
casi +16.168
deceduti +469
tamponi +334.766
terapie intensive -36

Cosa è successo il 9 gennaio nel mondo

Un riassunto semplice e chiaro di quello che è successo oggi nel mondo

Di TPI
Pubblicato il 9 Gen. 2017 alle 20:24
0
Immagine di copertina

Stati Uniti: nelle prime ore dell’alba sono arrivati i risultati della premiazione della 74esima edizione dei Golden Globe 2017 (i premi della stampa estera a Hollywood) che si è tenuta l’8 gennaio a Los Angeles. Grande successo per il musical La La Land, di Damien Chazelle con Emma Stone e Ryan Gosling, che si è aggiudicato 7 premi, tra cui miglior commedia, e miglior attore e attrice per i suoi protagonisti.

Cipro: i negoziati di pace su Cipro, cominciati 18 mesi fa per porre fine dalla divisione dell’isola, si avviano alla conclusione. Si tratta dei primi negoziati diretti dal 1974, e sia i funzionari turchi-ciprioti che greco-ciprioti si sono detti fiduciosi del loro successo.

Israele: il primo ministro israeliano ha dichiarato che l’autore dell’attacco di ieri a Gerusalemme era, molto probabilmente, un simpatizzante del sedicente Stato islamico. Un 28enne palestinese si era lanciato a bordo di un camion contro un gruppo di soldati, uccidendone quattro.

Egitto: un attentatore suicida alla guida di un camion per la raccolta dei rifiuti imbottito di esplosivo si è lanciato contro un checkpoint delle forze di sicurezza egiziane nel nord della penisola del Sinai, in Egitto, uccidendo almeno otto persone e ferendone 22.

Iraq: un nuovo rapporto di Amnesty International denuncia che le armi usate dalle milizie sciite irachene per commettere abusi e violazioni dei diritti umani contro i sunniti provengono da almeno 17 paesi occidentali.

Cina: a Pechino sarà istituito un nuovo corpo di polizia, quella ambientale, per combattere l’inquinamento dell’aria. I nuovi poliziotti anti-smog pattuglieranno le strade per multare le violazioni delle norme ambientali, tra cui chi organizza grigliate all’aperto o chi brucia rifiuti per strada. La notizia, annunciata dal sindaco di Pechino Cai Qi, arriva dopo una settimana in cui Pechino è stata avvolta da una fitta nebbia da smog. 

Italia: il capogruppo dell’Alleanza dei democratici e dei liberali per l’Europa (Alde) Guy Verhofstadt, ha annunciato in serata la rinuncia all’alleanza con il Movimento cinque stelle nel parlamento europeo. Questa mattina gli iscritti al Movimento Cinque Stelle avevano approvato il passaggio nel gruppo parlamentare liberale ed europeista (sostenuto in passato da figure politiche come Romano Prodi e Mario Monti) con il 78,5 per cento dei voti favorevoli.

– Un gruppo di amici si è casualmente imbattuto a Gela, Sicilia, in un sito archeologico risalente a migliaia di anni fa e paragonabile, in termini di utilizzo e significato, a Stonehenge. Si tratta di un monolite forato utilizzato come “pietra calendario” per misurare le stagioni e i solstizi.

Regno Unito: il sociologo e filosofo polacco Zygmunt Bauman è morto oggi a Leeds, nel Regno Unito. Aveva 91 anni. Bauman è il creatore del concetto di “società liquida”, che molto successo ha avuto soprattutto nel corso degli ultimi anni.

– Uno sciopero di 24 ore nei trasporti urbani di Londra ha lasciato a piedi milioni di pendolari britannici che come ogni mattina si recavano a lavoro. Chiuse numerose stazioni della London Underground che hanno costretto i londinesi a preferire mezzi alternativi di locomozione.

Irlanda: Il parlamento irlandese ha istituito un’assemblea di cittadini per prendere in considerazione la riforma di una delle leggi che maggiormente dividono il paese: il divieto quasi totale di aborto.

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.