Razzismo sul treno Milano-Verona: “Neg*a di me**a! Io pago, tu no” | VIDEO

Un passeggero diventa violento contro un cittadino di colore

Di Veronica Di Benedetto Montaccini
Pubblicato il 1 Ago. 2019 alle 10:39 Aggiornato il 1 Ago. 2019 alle 11:50
0

Razzismo sul treno: “Negro di me**a, fammi vedere il biglietto”

Un nuovo episodio di razzismo su un treno delle ferrovie italiane. Il video che vedete è stato girato sul treno Milano Centrale-Verona e postato su Facebook da Delia Piavani, una studentessa di 24 anni.

Episodio di odio razziale sul treno, il video

Un passeggero chiede insistentemente a un ragazzo dalla pelle scura: “Alzati negro di me**a! Hai fatto il biglietto? Fammi vedere il biglietto. Negro del ca…o. Io l’ho pagato, a voi non lo controllano perché siete colorati”.

L’altro gli chiede a sua volta: “Perché dovrei mostrarlo a te?”. L’uomo sostiene che la maglietta verde è la sua divisa e accusa continuamente il ragazzo di non avere il biglietto. Il giovane non risponde più, ma lui continua.

Delia nel suo post Facebook racconta che la scena è continuata. “L’uomo se la prende anche con un altro nero: una spintonata, uno sputo, parolacce. Arriva il controllore, io sto per scendere, gli mostro il biglietto e gli dico quanto accaduto.

La sua risposta: “Sì, ogni giorno è sempre peggio, mi spiace. Accanto a me nei sedili a fianco un signore di colore mi guardava, sconfortato. Avrei voluto dirgli che non siamo tutti così, ma non mi usciva una parola. Avrei voluto avere più coraggio per scendere e mettermi in mezzo. Tengo a precisare che quel ‘signore’ era perfettamente lucido, parlava al cellulare con la sua compagna in modo normalissimo, la sua frustrazione veniva sfogata così, nel modo più orribile, vederlo con i miei occhi mi ha scossa molto, sono scesa da quel treno con tanta rabbia, frustrazione e nausea e sensazione di impotenza”.

Gli episodi di razzismo sui mezzi pubblici sono ormai all’ordine del giorno.

> “Alzati, neg*a di me**a”: cronaca di un caso di razzismo su un treno Frecciabianca

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.