Covid ultime 24h
casi +26.831
deceduti +217
tamponi +201.452
terapie intensive +115

Cosa succede oggi nel mondo

Tutti i fatti da sapere per la giornata del 22 settembre 2016

Di TPI
Pubblicato il 22 Set. 2016 alle 07:26
0
Immagine di copertina

Stati Uniti: il governatore della Carolina del Nord ha dichiarato lo stato di emergenza e chiesto l’intervento della Guardia Nazionale a Charlotte dove continuano le proteste e gli scontri dopo che un uomo di colore è stato ucciso da un agente di polizia.

Svizzera: il vice dell’Inviato speciale per la Siria dell’Onu e il suo consigliere terranno una conferenza stampa sulla situazione umanitaria in Siria a Ginevra. L’Onu ha annunciato di essere pronta a riprendere la consegna degli aiuti umanitari.

Regno Unito: il presidente del parlamento europeo Martin Schultz sarà in visita fino al 23 settembre nel Regno Unito per una serie di colloqui con il primo ministro britannico Theresa May e il sindaco di Londra Sadiq Khan.

Stati Uniti: l’Fbi sta cercando due uomini ripresi sabato 17 settembre a New York con una valigia nella quale si ritiene che trasportassero un ordigno rimasto inesploso.

Iraq: le forze armate americane hanno reso noto che martedì 20 settembre l’Isis ha lanciato contro le truppe americane di stanza nel nord dell’Iraq un missile contenente un agente chimico, probabilmente, gas mostarda. 

Italia: il presidente del Comitato olimpico Giovanni Malagò ha criticato duramente il sindaco di Roma Virginia Raggi, che ieri aveva annunciato di voler ritirare la candidatura della capitale per ospitare i giochi olimpici del 2024.

Libia: ieri, per la prima volta dal 2014 una nave da trasporto ha lasciato il porto libico di Ras Lanuf diretta in Italia con un carico di greggio. Si rinnovano le speranze che il paese nordafricano possa tornare a esportare petrolio.

Italia: la scalinata di piazza di Spagna riapre oggi dopo i restauri. Stasera l’inaugurazione e domani la celebre scalinata di Trinità dei Monti sarà di nuovo percorribile.

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.