Covid ultime 24h
casi +23.232
deceduti +853
tamponi +188.659
terapie intensive +6

Cosa succede oggi nel mondo

Tutto quello che c'è da sapere per il 22 dicembre 2016

Di TPI
Pubblicato il 22 Dic. 2016 alle 07:42
0
Immagine di copertina

Germania: è stato emesso un mandato di cattura europeo nei confronti del tunisino sospettato di aver compiuto l’attacco di Berlino del 19 dicembre scorso. Anis Amri, 24 anni, è al momento irreperibile e si ritiene che sia in fuga e che sia armato. Amri era stato anche in Italia dove, a Palermo, aveva scontato quattro anni di carcere per incendio doloso ma era riuscito a evitare l’espulsione. Fabrizia Di Lorenzo è ancora dispersa ma la famiglia non nutre alcuna speranza.

Siria: l’evacuazione di Aleppo est è ripresa dopo vari ritardi e interruzione e, secondo alcune fonti, sarebbe stata portata a termine.

Stati Uniti: il presidente eletto degli Stati Uniti Donald Trump ha nominato l’economista Peter Navarro a capo del Consiglio nazionale per il commercio. Navarro, già consigliere del tycoon durante la campagna elettorale, è un critico piuttosto esplicito della Cina.

Siria: 14 soldati turchi sono rimasti uccisi negli scontri con i miliziani del sedicente Stato islamico nei pressi della cittadina di al-Bab, nel nord della Siria, occupata dall’Isis e assediata dai ribelli sostenuti da Ankara.

Germania: due manifestazioni contrapposte a Berlino dopo l’attacco terroristico sul mercatino di Natale costato la vita a 12 persone tra cui, probabilmente, l’italiana Fabrizia Di Lorenzo. Da un lato un gruppo neonazista che chiama gli immigrati maiali e denuncia che i tedeschi sono ormai una minoranza in casa propria. Dall’altro la lega antifascista tedesca che manifesta con mostrando cartelli su cui sono stampati dei cuori, resistenza pacifica all’odio e alla xenofobia.

Australia: un furgone con a bordo diverse bombole di gas è stata lanciata contro la Australian christian lobby di Canberra, la capitale australiana, esplodendo. Secondo la polizia locale, il gesto non sarebbe motivato politicamente, religiosamente o ideologicamente.

Afghanistan: i Taliban afghani hanno rivendicato l’attacco contro la casa di un deputato a Kabul, nel quale sono rimaste uccise almeno cinque persone. I miliziani hanno preso alcuni ostaggi, secondo quanto riferiscono le forze di sicurezza. Il parlamentare Mir Wali sarebbe sopravvissuto all’attacco.

Turchia: gli inquirenti turchi stanno indagando sul perché l’assassino dell’ambasciatore russo in Turchia è stato neutralizzato anziché essere preso vivo. Intanto, i familiari del colpevole, che erano stati arrestati all’indomani dell’omicidio, sono stati rilasciati dalle autorità.

Stati Uniti: il Consiglio di sicurezza dell’Onu voterà oggi alle 15 ora locale su una bozza di risoluzione promossa dall’Egitto che richiede a Israele di “porre fine immediatamente e completamente a tutte le attività d’insediamento nei territori palestinesi occupati, inclusa Gerusalemme est”. Il primo ministro israeliano Netanyahu ha invitato gli Stati Uniti a porre il veto.

Italia: il ministro della Cultura Dario Franceschini è volato a Kiev, in Ucraina, per la restituzione di alcune opere d’arte, tra cui capolavori di Rubens, Tintoretto e Mantegna, che erano state sottratte dal museo di Verona.

Stati Uniti: il parlamento del North Carolina, dominato dai repubblicani, ha respinto un tentativo di abrogare una normativa statale che limita l’accesso alle toilette per le persone transgender, che ha causato mesi di proteste di quanti ritengono la misura discriminatoria.

Portogallo: il presidente della Commissione europea Jean-Claude Juncker è oggi in visita ufficiale nella capitale portoghese Lisbona.

Russia: si svolge oggi a Mosca la 12esima conferenza stampa annuale del presidente russo Vladimir Putin.

Stati Uniti: Uber interrompe i test su strada dei veicoli a guida automatizzata nella città di San Francisco, in California. La società di car-sharing non dispone infatti dei permessi necessari.

Italia: la sindaca di Roma Virginia Raggi, appartenente al Movimento cinque stelle, ancora nell’occhio del ciclone. Potrebbe finire sul registro degli indagati, dopo le vicende giudiziarie che hanno coinvolto il suo braccio destro Marra e l’assessore Muraro.

**Non restare fuori dal mondo. Iscriviti qui alla newsletter di TPI e ricevi ogni sera i fatti essenziali della giornata.**

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.