Covid ultime 24h
casi +23.641
deceduti +307
tamponi +355.024
terapie intensive +46

Cosa succede oggi nel mondo

Tutti i fatti da sapere per il 12 dicembre 2016

Di TPI
Pubblicato il 12 Dic. 2016 alle 07:12
0
Immagine di copertina

Italia – Proseguono le consultazioni per il presidente del Consiglio incaricato Paolo Gentiloni, che sta varando la nuova squadra di governo. Potrebbero essere riconfermati molti nomi del governo Renzi. 

Siria – L’antica città di Palmira, riconquistata dall’esercito di Damasco nel marzo 2016, è di nuovo teatro di scontri tra i soldati di Bashar al-Assad – aiutati dalle forze aeree russe – e i miliziani del sedicente Stato islamico, che sono riusciti a riconquistare in città. 

Stati Uniti – Il presidente eletto Donald Trump, in un’intervista a Fox News ha messo in discussione la “politica dell’unica Cina”, cioè la linea politica ufficiale tenuta dal governo della Repubblica Popolare Cinese nei confronti dei territori di Hong Kong, Macao e Taiwan. “Non vedo perché devo essere vincolato dal principio ‘una sola Cina’, a meno che la Cina sia disposta a venirci incontro sul commercio”, ha detto Trump, citando una telefonata con la presidente di Taiwan, fortemente criticata da Pechino. 

Venezuela – Il governo venezuelano ha annunciato che sostituirà la banconota da 100 bolivar con una moneta, per combattere il contrabbando. 

Nuova Zelanda – L’ex ministro delle Finanze Bill English ha giurato come nuovo premier del paese, dopo che John Key ha rassegnato le dimissioni la settimana scorsa, per questioni personali. 

Romania – Si sono tenute ieri le elezioni parlamentari in Romania, e secondo i primi dati elettorali, il partito socialdemocratico, la principale forza di sinistra del paese, ha ottenuto il 45 per cento dei voti, contro il 20 per cento del partito Nazionale Liberale.  

Messaggio politico elettorale. Committente: Tobia Zevi

Macedonia – Il partito conservatore al governo Vmro-Dpmne ha ottenuto il 39 per cento dei voti, contro il 36 per cento dei socialdemocratici. Entrambi i partiti hanno annunciato la vittoria. 

Egitto – Sono stati dichiarati tre giorni di lutto nazionale in seguito all’attentato di domenica 11 dicembre 2016 contro una chiesa copta del Cairo, che ha provocato 25 morti e 49 feriti. 

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.