Covid ultime 24h
casi +9.938
deceduti +73
tamponi +98.862
terapie intensive +47

Cosa succede oggi nel mondo

Tutti i fatti da sapere per l'11 ottobre 2016

Di TPI
Pubblicato il 11 Ott. 2016 alle 07:37
0
Immagine di copertina

Stati Uniti: lo speaker della Camera dei rappresentanti, il repubblicano Paul Ryan, ha detto che smetterà di difendere Donald Trump dopo gli ultimi scandali.

– Colombia: dopo i negoziati di pace con le Farc, il governo colombiano ha annunciato che inizierà i colloqui di pace con il secondo gruppo ribelle più grande del paese, l’Esercito di liberazione nazionale, il prossimo 27 ottobre in Ecuador. 

– Asia: dopo la comparsa di decine di casi di virus Zika a Singapore e due in Thailandia, l’Oms ha messo in guardia contro una maggiore diffusione del virus in tutto il continente asiatico. 

– Pakistan: un importante giornalista pakistano, Cyril Almeida, è stato inserito nella lista delle persone che non possono lasciare il paese a causa di un articolo critico contro il governo e l’esercito. 

– Lussemburgo: i ministri delle Finanze dell’eurozona continuano il loro incontro a Lussemburgo. 

– Turchia: inizia oggi a Istanbul il World Energy Congress.

– Germania: la cancelliera tedesca Angela Merkel termina oggi la sua visita in Etiopia, Niger e Mali. 

– Iraq: gli sciiti celebrano oggi la Ashura, che commemora il settecentesimo anniversario della morte dell’Imam Hussein, nipote del profeta Maometto, con un pellegrinaggio alla sua tomba nella città irachena di Kerbala. 

– Australia: il parlamento ha votato contro la proposta di indire un referendum sui matrimoni tra persone dello stesso sesso. La proposta della maggioranza è stata affossata dal partito laburista di opposizione.

– Thailandia: le condizioni del monarca tailandese 88enne Bhumibol Adulyadej, rimangono precarie.

– Tecnologia: Samsung ha chiesto ai possessori dello smartphone Note 7 di spegnere il telefono per il pericolo che possa esplodere come è successo ad alcuni dispositivi dello stesso modello. 

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.