Cosa succede oggi nel mondo

Tutto quello che c’è da sapere per la giornata del 3 gennaio 2017

Di TPI
Pubblicato il 3 Gen. 2017 alle 07:06
0
Immagine di copertina

Italia: sono stati liberati a tarda notte i 25 operatori rimasti bloccati in un centro d’accoglienza a Cona, in provincia di Venezia, dove è scoppiata una rivolta di migranti in seguito alla morte all’interno della struttura di un’ivoriana di 25 anni che sarebbe stata soccorsa in ritardo. I migranti in protesta hanno acceso roghi e impedito agli operatori di uscire. Sono intervenute le forze dell’ordine.

Siria: diverse formazioni di ribelli hanno detto che non parteciperanno ai colloqui di pace previsti entro la fine di gennaio ad Astana, in Kazakistan. Gli insurrezionisti hanno addotto come motivazione il fatto che il regime siriano ha violato più volte la tregua voluta da Russia e Turchia e appoggiata dal Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite, entrata in vigore quattro giorni fa. Intanto, l’esercito turco ha detto che 18 jihadisti dell’Isis sono stati uccisi nel nord della Siria.

Turchia: gli investigatori turchi seguono la pista cinese per la responsabilità dell’attentato di Istanbul, che la notte di capodanno è costato la vita a 39 persone. La strage è stata rivendicata dall’Isis e per le autorità turche l’autore dell’attacco potrebbe provenire dallo Xinjiang, nella Cina nordoccidentale, dove risiede la comunità degli uiguri, una folta minoranza musulmana e turcofona. Ma non si esclude che possa avere anche origini uzbeke o kirghise, come alcuni dei responsabili della strage di fine giugno all’aeroporto Ataturk di Istanbul. Intanto, sono state diffuse nuove foto del presunto attentatore, che si trova ancora in fuga.

Stati Uniti: Trump respinge l’affermazione del leader della Corea del Nord Kim Jong-un, secondo la quale il paese asiatico è giunto alle ultime fasi della preparazione di armi nucleari in grado di colpire gli Stati Uniti. Il presidente eletto sostiene che questo “non succederà”.

Brasile: la polizia è in cerca di decine di detenuti fuggiti dal carcere di Manaus, nel nord del paese, dopo gli scontri di ieri tra gang rivali che hanno provocato la morte di circa 60 persone. Degli 87 fuggitivi circa 40 sarebbero stati catturati.

Corea del Sud: il paese ha chiesto l’estradizione di Chung Yoo-ra, figlia di Choi Soon-sil, amica della presidente Park Geun-hye. La ragazza è stata arrestata in Danimarca. È coinvolta insieme alla madre nello scandalo di corruzione per il quale la presidente sudcoreana potrebbe essere rimossa dall’incarico.

Cile: un vasto incendio si è sviluppato nella città costiera di Valparaiso, coinvolgendo almeno cento abitazioni. Circa 400 persone sono state sfollate e una ventina sono rimaste lievemente ferite.

**Non restare fuori dal mondo. Iscriviti qui alla newsletter di TPI e ricevi ogni sera i fatti essenziali della giornata.**

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.