Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Ultimo aggiornamento ore 17:49
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » News

Mussolini è stato sul libro paga dei servizi segreti britannici

Immagine di copertina

Quando era ancora giornalista, Mussolini prendeva dall'MI5 l'enorme somma di cento sterline a settimana per fare campagna in favore degli alleati

Benito Mussolini, prima di diventare Duce e condurre l’Italia a una disastrosa guerra al fianco della Germania nazista, è stato sul libro paga dei servizi segreti britannici.

All’epoca della Prima guerra mondiale, l’MI5 infatti elargiva a Mussolini ben cento sterline a settimana (pari a oltre settemila euro di oggi) a quello che all’epoca (1917) era solo un giornalista di 34 anni, per pubblicare sul suo giornale propaganda favorevole agli alleati.

I pagamenti, autorizzati da Sir Samuel Hoare (che più tardi sarebbe diventato il ministro degli Esteri britannico), deputato e referente dei servizi di sua maestà a Roma, servivano a far sì che l’Italia rimanesse un alleato affidabile del Regno Unito tramite una campagna guerrafondaia sul quotidiano Il Popolo d’Italia.

Mussolini era disposto a servire l’MI5 anche inviando veterani a dissuadere, picchiandoli, i pacifisti italiani dallo scendere in piazza.

La storia avrebbe poi preso una piega diversa da quella che i britannici avrebbero desiderato e, nonostante le generose elargizioni dei britannici, Mussolini si sarebbe trasformato in un nemico del Regno Unito al fianco del Fuhrer tedesco Adolf Hitler.

— Leggi anche: Cose da sapere su Benito Mussolini

Ti potrebbe interessare
Esteri / Bernie Madoff e lo schema Ponzi: muore a 82 anni il più grande truffatore della storia americana
News / L’italiana Alessandra Galloni sarà la prima donna a dirigere l’agenzia Reuters in 170 anni di storia
Economia / I giovani lanciano gli Stati Generazionali: “Diamo voce a chi voce non ha”
Ti potrebbe interessare
Esteri / Bernie Madoff e lo schema Ponzi: muore a 82 anni il più grande truffatore della storia americana
News / L’italiana Alessandra Galloni sarà la prima donna a dirigere l’agenzia Reuters in 170 anni di storia
Economia / I giovani lanciano gli Stati Generazionali: “Diamo voce a chi voce non ha”
News / In difesa dello “stupratore razzista Montanelli” (di Luca Telese)
News / Dillo con una poesia: oggi è la Giornata Mondiale della Poesia e questi versi vi faranno bene all’anima
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI