Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 15:47
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Home » News

È morto il premio Nobel Dario Fo

Immagine di copertina

Era nato nel 1926 in provincia di Varese. Nel 1997 vinse il premio Nobel per la letteratura

Si è spento oggi a Milano Dario Fo, drammaturgo, attore, regista, scrittore, pittore e scenografo italiano. Era nato nel 1926 in provincia di Varese. Nel 1997 vince il premio Nobel per la letteratura. Mistero Buffo è la sua opera più nota e apprezzata in tutto il mondo. Le sue opere sono ispirate alla commedia dell’arte italiana. Per anni è stato impegnato nella satira politica e sociale. 

“Con Dario Fo l’Italia perde uno dei grandi protagonisti del teatro, della cultura, della vita civile del nostro paese. La sua satira, la ricerca, il lavoro sulla scena, la sua poliedrica attività artistica restano l’eredità di un grande italiano nel mondo. Ai suoi familiari il cordoglio mio personale e del governo italiano”, ha commentato il presidente del consiglio Matteo Renzi. 

“Perché, seguendo la tradizione dei giullari medioevali, dileggia il potere restituendo la dignità agli oppressi”, è la motivazione del Nobel che gli fu assegnato dall’Accademia svedese nel 1997. 

Fin da giovane fu un attivista di sinistra, insieme con la moglie Franca Rame, attrice e drammaturga scomparsa nel 2013. 

Tra le sue opere più importanti anche: Lu Santo Jullare Françesco, Non si paga, non si paga!, Morte accidentale di un anarchico, La marijuana della mamma è la più bella. 

Per le elezioni politiche italiane del 2013 manifestò il proprio appoggio alla lista Rivoluzione civile di Antonio Ingroia e al Movimento 5 Stelle di Beppe Grillo. 

Lo stesso Grillo propose il nome di Dario Fo come possibile successore dii Giorgio Napolitano alla Presidenza della Repubblica. Fo declinò dicendo: “Fare questo lavoro è duro e sarebbe disastroso per i miei interessi fondamentali cui tengo molto: tenere lezioni ai ragazzi, incontrarmi coi giovani, avere rapporti creativi, scrivere, tenere conferenze”. 

Un video tratto da Mistero Buffo: 

Ti potrebbe interessare
News / Un servizio per chi è solo a Natale: dal 24 al 26 dicembre chiama Telefono Amico
Esteri / Bernie Madoff e lo schema Ponzi: muore a 82 anni il più grande truffatore della storia americana
News / L’italiana Alessandra Galloni sarà la prima donna a dirigere l’agenzia Reuters in 170 anni di storia
Ti potrebbe interessare
News / Un servizio per chi è solo a Natale: dal 24 al 26 dicembre chiama Telefono Amico
Esteri / Bernie Madoff e lo schema Ponzi: muore a 82 anni il più grande truffatore della storia americana
News / L’italiana Alessandra Galloni sarà la prima donna a dirigere l’agenzia Reuters in 170 anni di storia
Economia / I giovani lanciano gli Stati Generazionali: “Diamo voce a chi voce non ha”
News / In difesa dello “stupratore razzista Montanelli” (di Luca Telese)
News / Dillo con una poesia: oggi è la Giornata Mondiale della Poesia e questi versi vi faranno bene all’anima
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI