Banner donazione
Ultimo aggiornamento ore 12:31
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » News

Milano, l’assistente dell’artista Bonalumi è morto dopo essere caduto da una scala a Palazzo Reale

Immagine di copertina

Luca Lovati, 69 anni, stava lavorando all'allestimento della mostra in programma per il prossimo 13 luglio quando ha perso l'equilibrio ed è caduto battendo la testa

A Milano un uomo di 69 anni è morto dopo essere caduto da una scala mentre stava lavorando a Palazzo Reale, sede di numerose mostre del Comune di Milano.

Al contrario di quanto riportato dalle agenzie di stampa in un primo momento, l’uomo non era un operaio.

Si chiamava Luca Lovati ed era lo storico assistente di Agostino Bonalumi, il pittore al quale era dedicata la mostra in allestimento a Palazzo Reale. L’uomo è precipitato da cinque metri di altezza, nell’impatto ha battuto la testa e perso i sensi.

“L’uomo era titolare della ditta individuale che collaborava alla realizzazione dell’esposizione dedicata al pittore di arte astratta, considerato fra i più importanti del 900 italiano, scomparso nel 2013”, si legge sull’agenzia Agi. Ad una prima ricostruzione l’incidente sarebbe avvenuto in seguito alla caduta da una scala alta circa 5 metri.

L’incidente è avvenuto intorno alle 11.45 del 9 luglio.

L’esposizione di Bonalumi era in programma per il prossimo 13 luglio.

Il 69enne è stato immediatamente soccorso dai sanitari del 118 che sono intervenuti con un’ambulanza e un’automedica. È stato portato in codice rosso al Policlinico, ma le manovre di rianimazione dei paramedici non sono state sufficienti e l’uomo non ce l’ha fatta.

Sul luogo dell’incidente sono giunti i carabinieri e il pm Tiziana Siciliano. Le indagini saranno effettuate dall’Ats (Agenzia Tutela della Salute) di Milano.

Non è escluso che l’uomo sia inciampato o che abbia avuto un malore mentre scendeva da una scala.

Secondo dati Inail pubblicati ad aprile, nei primi undici mesi del 2017 gli infortuni sul lavoro sono aumentati dello 0,3 per cento, circa 2mila in più. Le morti sul lavoro, scese dai 1.200 casi del 2008 a 1.170 nel 2014 sono risalite a 1.286 nel 2015 per ridiscendere a 1.104 nel 2016.

Nel 2017, sempre con riferimento ai dati disponibili del periodo 1 gennaio-30 novembre, si assiste ad una crescita dell’1,8 per cento di morti sul lavoro (17 casi in più).

Ti potrebbe interessare
Esteri / Bernie Madoff e lo schema Ponzi: muore a 82 anni il più grande truffatore della storia americana
News / L’italiana Alessandra Galloni sarà la prima donna a dirigere l’agenzia Reuters in 170 anni di storia
Economia / I giovani lanciano gli Stati Generazionali: “Diamo voce a chi voce non ha”
Ti potrebbe interessare
Esteri / Bernie Madoff e lo schema Ponzi: muore a 82 anni il più grande truffatore della storia americana
News / L’italiana Alessandra Galloni sarà la prima donna a dirigere l’agenzia Reuters in 170 anni di storia
Economia / I giovani lanciano gli Stati Generazionali: “Diamo voce a chi voce non ha”
News / In difesa dello “stupratore razzista Montanelli” (di Luca Telese)
News / Dillo con una poesia: oggi è la Giornata Mondiale della Poesia e questi versi vi faranno bene all’anima
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI