Covid ultime 24h
casi +16.168
deceduti +469
tamponi +334.766
terapie intensive -36

È vero che la moglie di Renzi può transitare e parcheggiare gratuitamente in tutta Firenze?

Di Laura Melissari
Pubblicato il 21 Feb. 2018 alle 16:27 Aggiornato il 27 Mar. 2018 alle 15:46
0
Immagine di copertina

“La moglie di Renzi ha un pass che la autorizza a circolare con la sua auto in tutto il centro di Firenze: aree pedonali, corsie preferenziali e ztl. Come se non bastasse può parcheggiare gratuitamente in tutta la città”.

Questa notizia puoi leggerla direttamente sul tuo Messenger di Facebook. Ecco come

È questo il contenuto di una notizia, corredata da foto, che circola da alcuni giorni, per accusare Agnese Renzi, moglie dell’ex presidente del Consiglio, di avere accesso gratuitamente al centro di Firenze alle ztl, alle corsie preferenziali e alle aree pedonali.

A dare l’avvio alla polemica sono stati due membri di Fratelli d’Italia.

“Alcuni politici del centrodestra, anziché fare il lavoro per il quale sono pagati, hanno pedinato per giorni mia moglie. E poi hanno scattato la foto di Agnese che, tornando da scuola, sta entrando nel Lungarno Diaz, accanto agli Uffizi. Alcuni giornali e molti siti oggi ci sono saltati sopra”, scrive Renzi alcune ore dopo la diffusione della notizia su quotidiani e social network.

Il segretario del Partito democratico smentisce ed etichetta come fake news tutta la storia dicendo che “Chiunque conosca Firenze sa che – durante i lavori di questi mesi – quella strada è l’unico passaggio per poter tornare a casa, in via Guicciardini. Un passaggio obbligato. Chi è residente o comunque ha il parcheggio in centro deve attraversare quella come unica strada per arrivare in Oltrarno. Deve passare di lì. A meno di non scegliere l’elicottero, ma in Piazza Pitti si atterra male”. 

Questo è il video su Facebook con cui gli esponenti di Fratelli d’Italia Giovanni Donzelli, candidato alla Camera in Toscana e Francesco Torselli, capogruppo in Consiglio comunale, denunciano la cosa:

Sul quotidiano il Giornale, si legge che “la Società per i servizi alla strada di Firenze dichiara che il permesso è stato rilasciato ‘su indicazione della segreteria del sindaco’ per funzione ‘istituzionale-sicurezza’, lo scorso 21 settembre 2017. In serata il Comune fa sapere che il permesso è stato concesso su indicazione della Prefettura.

Per quanto riguarda il permesso Ztl, ha spiegato il comune a Fanpage, “viene concesso ai residenti in centro e se ne può avere uno per macchina. Il permesso Ztl viene concesso in base alla residenza e non dipende dall’intestatario della macchina, basta essere residente”.

Il segretario del Pd vive in via Guicciardini, nel centro del capoluogo toscano, e per accedervi è necessario passare dal Lungarno Diaz, dalla strada in cui è scattata la foto incriminata.

Il post di Matteo Renzi:

“Perché tanta malafede, perché tanto odio?”, si domanda Renzi, elencando altre notizie che nei messi scorsi sono circolate sul suo conto, come “il presunto business dei sacchetti biodegradabili; i Rolex regalati dagli arabi (che sono ancora lì a Palazzo Chigi, intonsi); la Lamborghini a Ibiza; le prove false della Consip (su cui tutti stanno zitti, ultimamente, chissà perché); l’aereo di stato”.

“Ma perché mettere nel mezzo ancora la mia famiglia? Forse perché sui contenuti non riescono a tirare fuori un’idea? I loro leader nazionali scappano dal confronto TV e allora mandano gli scagnozzi locali a passare le mattinate pedinando mia moglie?”.

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.