Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 22:01
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Home » News

Un migrante ha bloccato un rapinatore armato di coltello. La titolare del market: “Lo assumerò” | VIDEO

Immagine di copertina
L'intervento del migrante per sventare la rapina

Un richiedente asilo nigeriano ha sventato una rapina e salvato la cassiera di un supermercato. Si tratta di Osahon, un ragazzo di 27 anni che spesso bazzica davanti  al supermercato Prestofresco di via Mercadante 3, a Barriera di Milano, Torino, per chiedere qualche euro di elemosina.

“E’ stato coraggioso e intraprendente, gli offro subito un posto di lavoro”, ha dichiarato la titolare della catena di market, Domenica Lauro.

Un intervento provvidenziale che ha messo in fuga il bandito prima che riuscisse ad arraffare gli incassi davanti ai clienti tra cui un uomo di 75 anni che ha avuto bisogno dell’assistenza del 118.

Osahon è quindi diventato l’eroe del supermercato, per il quale quella era la terza rapina nel giro di due settimane. Il giovane nigeriano ha visto un uomo con un cappuccio scuro calato sulla testa entrare e andare deciso verso le casse.

Il malvivente, armato con un coltello, ha aggredito la cassiera. Voleva l’incasso. Oshaon gli è piombato addosso e lo ha bloccato da dietro, schivando i colpi con cui il rapinatore cercava di ferirlo sotto gli occhi dei clienti.

Tentata rapina su cui stanno indagando i carabinieri arrivati sul posto poco dopo. Il pm Patrizia Caputo ha aperto un fascicolo sull’ultima rapina: gli investigatori hanno acquisito i filmati delle telecamere di sorveglianza che hanno ripreso la scena.

Video – diffuso da Repubblica.it – in cui si vede Osahon che blocca alle spalle il rapinatore che aveva aggredito la cassiera e l’aveva colpita con un pugno al costato.

Osahon, che vive a Torino da qualche mese, è arrivato, come tanti suoi connazionali, con gli sbarchi e ha ottenuto il permesso di soggiorno per motivi umanitari dalla questura di Cosenza.

Poi il trasferimento in Piemonte in cerca di un futuro. Futuro che ora ha trovato. In un modo insolito, ma l’ha trovato.

Ti potrebbe interessare
Esteri / Bernie Madoff e lo schema Ponzi: muore a 82 anni il più grande truffatore della storia americana
News / L’italiana Alessandra Galloni sarà la prima donna a dirigere l’agenzia Reuters in 170 anni di storia
Economia / I giovani lanciano gli Stati Generazionali: “Diamo voce a chi voce non ha”
Ti potrebbe interessare
Esteri / Bernie Madoff e lo schema Ponzi: muore a 82 anni il più grande truffatore della storia americana
News / L’italiana Alessandra Galloni sarà la prima donna a dirigere l’agenzia Reuters in 170 anni di storia
Economia / I giovani lanciano gli Stati Generazionali: “Diamo voce a chi voce non ha”
News / In difesa dello “stupratore razzista Montanelli” (di Luca Telese)
News / Dillo con una poesia: oggi è la Giornata Mondiale della Poesia e questi versi vi faranno bene all’anima
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI