Me

Meteo, la neve si riaffaccia sull’Italia: dal 22 gennaio sarà “big snow”

Di TPI
Pubblicato il 18 Gen. 2019 alle 15:31 Aggiornato il 21 Gen. 2019 alle 15:36
Immagine di copertina

Meteo neve. Ben 12 centimetri di neve in 6 ore. Sono queste le previsioni, secondo gli ultimi modelli de il meteo.it, per la notte tra lunedì 21 e martedì 22 gennaio: in seguito alla discesa di aria fredda di origine polare artica, infatti, è in arrivo quello che ufficialmente viene chiamato “un vortice ciclonico invernale”.

> Neve in Italia, qui gli ultimi aggiornamenti 

Neve in Italia da martedì 22 gennaio

Piogge, temporali e tanta neve, fino in pianura, sono quindi attese dalla notte tra lunedì e martedì della prossima settimana. Ad ora i modelli prevedono addirittura nevicate in pianura sulle zone interne della Sardegna, in Toscana – con possibile “imbiancata” di Firenze – e fino alle porte di Roma.

Quindi nevicate sono attesa su tutta l’Umbria, le Marche, in Emilia Romagna con accumuli a Rimini, Ravenna e Bologna. Fitte nevicate dovrebbero inoltre colpire il Triveneto, comprese le città di Venezia e Padova.

Tra giovedì 24 e venerdì 25 gennaio potrebbe invece nevicare a Milano, Torino e Genova.

> Cosa è il misterioso e straordinario “disegno del violino” svelato dalla neve nei giardini della Reggia di Caserta

Le città dove nevicherà da martedì 22 gennaio

Oltre dieci centimetri di neve sono attesi a Modena, Bologna, Forlì-Cesena e con molta probabilità sulle coste romagnole.

Possibili nevicate in Toscana a Firenze, Arezzo, Pistoia e Siena. 

Intense nevicate sono attese anche in pianura a Nordovest, tra Piemonte, Lombardia e Liguria: fino a 10 i centimetri che potrebbero cadere a Torino e Milano.

> Curiosità: perché ultimamente nevica più al sud che al nord

Dentro il Rojava, guerra di Siria

Previsioni meteo sabato 19 gennaio 2019

Nord – Ampie schiarite sul nord ovest e sulle aree alpine in generale con qualche residuo addensamento sulla Liguria di levante; annuvolamenti sparsi sulle restanti aree fra Lombardia e triveneto con locali precipitazioni, mentre nubi più diffuse si avranno ancora sull’Emilia Romagna settore orientale e a ridosso dei rilievi appenninici con precipitazioni sparse.

Deboli ed isolate nevicate si potranno avere a quote superiori ai 500mt e localmente a quote più basse; in serata nuovo aumento delle nubi sul nord ovest a partire dalle aree alpine; durante la notte e al primo mattino possibilità di foschie dense e locali nebbie nelle pianure e nelle vallate.

Centro e Sardegna – Ampie schiarite sulla Sardegna; nuvolosità irregolare sulla Toscana con annuvolamenti sparsi associati ad isolati residui rovesci in miglioramento serale; molte nubi sulle restanti regioni con precipitazioni sparse, anche a carattere di rovescio o temporale.

Tendenza a schiarite sull’alto Lazio in estensione a Umbria e aree interne adriatiche; al primo mattino foschie e qualche banco di nebbia si potrà avere nelle vallate interne.

Sud e Sicilia – Molte nubi con rovesci sparsi e la possibilità di isolati temporali su Campania, Basilicata tirrenica, Calabria e Sicilia occidentale; da parzialmente nuvoloso a molto nuvoloso per nubi in prevalenza medio alte sulle restanti aree ma con isolati addensamenti più consistenti e qualche sporadico rovescio su salento, aree interne fra Puglia e Molise e su aree ioniche fra Calabria meridionale e Sicilia.

Previsioni meteo domenica 20 gennaio 2019

Nord – Ampi spazi di sereno su buona parte del nord, salvo annuvolamenti compatti su Emilia-Romagna, basso Piemonte e Liguria. Dalla sera diradamento della nuvolosità su queste ultime due regioni.

Dentro il Rojava, guerra di Siria

Centro e Sardegna – Molte nubi sulle regioni centrali, con piogge sparse sull’area tirrenica al mattino. Seguirà un’intensificazione dei fenomeni ed un’estensione degli stessi anche al resto del centro.

Sud e Sicilia – Nuvolosità irregolare a tratti compatta al sud, con isolati piovaschi su Sicilia e Basilicata; più consistenti sulla Campania.